54.224.235.183 @ 2018/06/19 12:00:00

IL CYBERNAUTA
Internet e dintorni

Panoramica dei siti che diffondono immagini in diretta dalle località italiane che abbiano qualche rilevanza dal punto di vista meteorologico

Articolo di
Paolo Ciraci

Pubblicato su nautica
431-Marzo 1998

Aggiornamento: 2016/04/21 19:59:25

"Il Cybernauta", la rubrica mensile da cui è tratto il presente articolo, è stata pubblicata sulla rivista Nautica da Novembre 1995 (n. 403) fino ad Ottobre 2001 (n. 474) ed aveva come tema conduttore il rapporto tra la nautica, la meteorologia e la rete Internet. Considerata pertanto la materia in continua e frenetica evoluzione, alcune delle informazioni fornite possono risultare oggi obsolete ed andrebbero pertanto utilizzate soprattutto a fini storici.

Rivista Nautica - Mensile Internazionale di Navigazione

Potete contattare il Cybernauta via e-mail: Mailto@cybernauta

Il Cybernauta è presente anche su Twitter: Twitter@cybernauta

Generalmente tutti ricevono una risposta purché l'argomento non sia già trattato tra le FAQ.

WEBCAM, METEO IN DIRETTA

Multimedialità e informazione globale sono i termini che più frequentemente vengono associati ad Internet. Testi, disegni, immagini, voci, suoni, animazioni e filmati, più o meno sapientemente integrati tra loro, costituiscono prodotti sempre più sofisticati atti a soddisfare anche gli utenti più esigenti ed è quindi sicuramente riduttivo definire "pagine web" le proposte di quei siti che offrono splendide vedute in diretta da tutto il mondo grazie all'utilizzo delle webcam (web significa rete e cam è l'abbreviazione di camera).

Questi apparecchi, che possono essere telecamere o macchine fotografiche, sono in grado di convertire i fotogrammi acquisiti in formato elettronico, adatto ad essere riprodotto su personal computer. Le immagini vengono riprese in formato CIF (Common Interchange Format) da 352 x 288 pixel sia in bianco e nero che a colori. La velocità di acquisizione è in funzione della qualità della telecamera e soprattutto delle caratteristiche del computer cui è collegata: una macchina di buon livello su un computer di media potenza (es. un Pentium 166 MHz) può riuscire a riprendere oltre 15 frame (fotogrammi) al secondo.

Non si tratta certo di una tecnica nuova, ma solo in tempi recenti il costo di queste piccole telecamere si è ridotto notevolmente favorendone la diffusione: il prezzo degli ultimi modelli di Quickcam (il primo e il più noto marchio del settore) è sceso abbondantemente al di sotto del mezzo milione di lire. Tuttavia la qualità non è paragonabile a quella delle fotocamere digitali che hanno un tipo di utilizzo ed un costo completamente diversi.

Ovviamente tutto ciò che può essere riprodotto da un personal computer può anche essere trasferito da un computer ad un altro per via telematica ed ecco nascere quindi fenomeni come la videoconferenza via Internet ed una moltitudine di pagine web che mettono a disposizione dei visitatori immagini riprese in diretta dai più disparati angoli del globo.

I campi di utilizzo delle webcam sono molteplici: promozione turistica e alberghiera, monitoraggio ambientale e scientifico, valorizzazione del patrimonio culturale e dei beni artistici, sistemi di sicurezza, diffusione di proposte commerciali e, naturalmente, informazione meteorologica con particolare riguardo nella stagione invernale all'innevamento.

Nautica On Line, nell'ambito dell'ampia sezione meteorologica, mette a disposizione una apposita pagina, molto gradita ai nostri utenti, in cui vengono raggruppati tutti i siti che diffondono immagini in diretta dalle località italiane che abbiano una qualche rilevanza dal punto di vista meteorologico e cioè tutte quelle acquisite "in esterna" (i c.d. view point) escludendo quindi le riprese degli interni di musei, biblioteche, uffici ecc. Per motivi di spazio posso descrivere solo alcune delle webcam italiane ad uso meteorologico, rimandandovi alla tabella per l'elenco completo.

Primonet Online, una testata telematica dedicata a Genova, dispone di quattro telecamere posizionate in cima alla Terrazza Colombo, il grattacielo più alto d'Italia con i suoi 31 piani e 128 metri d'altezza. Da questo punto di osservazione privilegiato le webcam genovesi acquisiscono immagini in diretta della Lanterna, del panorama del Porto con la città antica, della casa di Cristoforo Colombo e del promontorio di Portofino. Particolarmente belle sono, a mio avviso, le riprese dalla telecamera puntata a ponente (obiettivo da 50 mm) che, specie al tramonto, offrono delle suggestive vedute della Lanterna, distante circa un chilometro in linea d'aria.

Rimanendo in Liguria troviamo un altra webcam a Laigueglia piazzata sulla terrazza dell'Hotel Delfino che offre ai visitatori delle buone riprese della città, del lungomare e della spiaggia. Le immagini vengono aggiornate ogni 20 secondi, una frequenza probabilmente eccessiva considerata la non elevata velocità del sito ospitante e il target turistico cui si rivolge.

Altre bellissime inquadrataure, e non solo a fini turistici, ce le offre ogni ora "Cupola Live" posta a 120 metri di altezza sulla cuspide della cupola del Brunelleschi della cattedrale di Santa Maria del Fiore nel cuore di Firenze. Il campo di copertura comprende Piazza della Signoria, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Palazzo Pitti e Piazzale Michelangelo: probabilmente uno dei più affascinanti panorami italiani.

Scendendo verso sud possiamo godere delle riprese effettuate dalle telecamere dell'Istituto Internazionale di Vulcanologia del CNR di Catania posizionate in prossimità delle bocche dei vulcani siciliani: Etna, Stromboli e Vulcano. Il server dell'Istituto risulta solitamente abbastanza veloce ed è inoltre possibile scegliere fra tre diverse frequenze di aggiornamento delle immagini (30, 60, 120 secondi) a seconda della velocità della propria connessione. Purtroppo in caso di particolare intensità dei fenomeni vulcanici le telecamere possono incorrere in malfunzionamenti come è successo di recente sull'Etna.

Concludo questa breve rassegna con le immagini offerte dal circuito "Dolomiti Panoramakamera", sicuramente le migliori disponibili in Italia, che si inseriscono fra le numerose iniziative per lo sviluppo e la promozione turistica del Trentino Alto Adige che da questo punto di vista è forse la più avanzata regione italiana. Per tutte le più importanti e conosciute località turistiche della regione sono disponibili le riprese televisive in diretta che vengono normalmente trasmesse dal circuito locale TCA e da qualche tempo replicate anche via Internet.

Queste immagini sono particolarmente utili per organizzare le giornate sciistiche nei mesi invernali e ancora di più nei mesi estivi per pianificare le escursioni giornaliere. Da affezionato ospite delle Dolomiti ogni anno mi avvalgo quotidianamente di questo formidabile strumento informativo.

A differenza delle altre webcam descritte in precedenza queste telecamere non hanno un campo di osservazione fisso ma possono svariare su un orizzonte che in alcuni casi arriva fino a 180°. Per completare l'informazione relativa ad ogni località vengono forniti anche i dati rilevati da una attigua stazione meteorologica (umidità, temperatura, vento e pressione).

Tornerò sicuramente presto su questo argomento (cfr. numero 456, Gli Occhi della Rete) e per il momento potrete organizzare il vostro viaggio virtuale e il panorama da Nautica On Line.

Paolo Ciraci Il Cybernauta
Salone Nautico Internazionale di Genova
K16PC71-articoli