34.204.187.106 @ 2020/07/10 17:39:33

IL CYBERNAUTA
Internet e dintorni

Le informazioni meteorologiche offerte di principali portali italiani

Articolo di
Paolo Ciraci

Pubblicato su nautica
454-Febbraio 2000

Aggiornamento: 2019/05/18 09:59:07

"Il Cybernauta", la rubrica mensile da cui è tratto il presente articolo, è stata pubblicata sulla rivista Nautica da Novembre 1995 (n. 403) fino ad Ottobre 2001 (n. 474) ed aveva come tema conduttore il rapporto tra la nautica, la meteorologia e la rete Internet. Considerata pertanto la materia in continua e frenetica evoluzione, alcune delle informazioni fornite possono risultare oggi obsolete ed andrebbero pertanto utilizzate soprattutto a fini storici.

Rivista Nautica - Mensile Internazionale di Navigazione

Per contattare direttamente il Cybernauta: Mailto@cybernauta

Risposte alle domande più frequenti: FAQ@cybernauta

Il Cybernauta è presente anche su Twitter: Twitter@cybernauta

PORTALI D'ITALIA

"Sito che offre servizi diversi e rimanda ad altri siti".

Con questa chiara sintesi lo Zingarelli 2000, il notissimo vocabolario della lingua italiana della Zanichelli, definisce la parola "portale", traduzione del termine inglese "portal". Si tratta del fenomeno Internet del momento che sempre di più caratterizzerà la rete mondiale di computer nei prossimi anni.

L'attuale struttura di un portale è ben diversa da quella semplice raccolta di bookmark assunta dall'antesignano Yahoo! nella metà degli anni novanta. Oggi questi siti combinano un sofisticato motore di ricerca con una grande varietà di servizi informativi, quasi sempre corredati da funzionalità Internet di base offerte gratuitamente agli utenti (e-mail, spazio web, newsgroups, ecc.). A ciò, negli ultimi tempi, si deve aggiungere la fornitura gratuita dell'accesso alla rete Internet, da non confondere, naturalmente, con il concetto di "Internet gratis" (da fornire tramite il classico numero verde) che è tutt'altra cosa e non ancora del tutto matura. Completano il tutto servizi di e-commerce (commercio elettronico) offerti sia agli operatori (vendor) che agli utenti, sempre più interessati a questa nuova modalità di acquisto di prodotti e servizi di ogni genere. Insomma, un luogo piacevole da visitare e consultare, che tende ad offrire una gamma sempre più vasta di servizi e di informazioni in grado di calamitare l'interesse dell'utente e di limitarne la navigazione verso altri siti o portali.

Il moltiplicarsi di portali è causato soprattutto dal frenetico sviluppo di Internet, che divenuto fenomeno di notevole rilevanza economica, è al centro di complesse operazioni finanziarie di acquisizione e di fusione di società del settore informatico con il coinvolgimento, soprattutto negli ultimi tempi, di aziende industriali e del terziario in genere. Tanto per fare un esempio ricordo l'acquisizione di Geocities da parte di Yahoo! e quella di Netscape da parte di AOL.

L'Italia, naturalmente, non poteva sottrarsi a questo fenomeno, manifestatosi nel nostro paese dapprima sotto forma di "colonizzazione" operata dalle versioni italianizzate dei portali americani (Yahoo!, Lycos, Excite, ecc.), poi con siti completamente nazionali. Non c'è azienda di prestigio del settore telematico, editoriale, informativo che, accanto al tradizionale sito istituzionale, non abbia predisposto un proprio portale o che non ne stia progettando uno, eventualmente acquisendo realtà già presenti e consolidate sul mercato. Naturalmente non è questa la sede per descrivere in tutte le loro funzionalità i portali italiani; mi limiterò invece a citare quelli che presentano una sezione meteo di particolare rilievo, come si può desumere anche dalle immagini riportate in questa pagina.

Kataweb

Il gruppo editoriale L'Espresso-La Repubblica presenta un ricco portale, attivo da pochi mesi, in cui spicca un'ampia sezione meteo kwMeteo (kwmeteo.kataweb.it), realizzata in collaborazione con Atos Multimedia e Accu Weather. Tra le numerose informazioni presenti ricordo la situazione attuale e le previsioni per i tre giorni successivi per tutti gli 8100 comuni italiani. Per le maggiori 300 località del mondo sono inoltre disponibili previsioni a cinque giorni. Interessanti per i diportisti le pagine dedicate alle condizioni meteomarine, dove ogni mattina alle 8 possono leggere, per ogni provincia italiana, le previsioni a 24, 48 e 60 ore della forza del mare e dell'intensità e provenienza dei venti. Anche gli appassionati degli sport invernali trovano le condizioni della neve in tutte le località sciistiche italiane aggiornate due volte la settimana dal 15 dicembre al 15 aprile. Completano il sito l'ampia documentazione meteorologica, con un glossario dei termini più usati ed una guida ai principali fenomeni naturali, nonché la sezione "Quando partire" con la climatologia mensile di tutti i paesi del mondo.

Tiscalinet

Tiscali (meteo.tiscalinet.it), nota anche per essere stata la prima azienda italiana a fornire l'accesso gratuito ad Internet, ha da pochi giorni attivato la propria sezione meteo in virtù di un accordo di collaborazione con Meteopro, una associazione di professionisti della meteorologia e dell'informatica, che fornisce su Internet dati meteorologici elaborati con i famosi software Digital Atmosphere e Hamweather, utilizzando i database di pubblico dominio in linea sui server dell'NWS, il servizio meteorologico statunitense.

RCS Online

Il gruppo Rizzoli-Corriere della Sera (www.corriere.it/meteo)è stato il primo portale italiano a disporre di una propria ampia sezione meteorologica realizzata in collaborazione con il centro Epson Meteo, molto noto anche in ambito televisivo per le elaborazioni grafiche ottenute su dati meteorologici di base forniti dall'Ufficio Generale per la Meteorologia (ex Servizio Meteorologico) dell'Aeronautica Militare Italiana. Tra le numerose informazioni presenti cito la bella cartina della previsione di mari e venti sull'Italia, integrata nella consultatissima sezione "Osservatorio" del nostro sito meteorologico Eurometeo.

Inwind

Come noto l'ENEL (www.enel.it) è il maggior azionista di Wind e quindi il nuovo portale della società telefonica, nato in occasione della fornitura dell'accesso gratuito ad Internet, non poteva che basare la propria sezione meteorologica sulle ottime elaborazioni (Elisa, Miracle, Prometeo, ecc.) che da tempo l'Ente elettrico diffonde sul Web, come ho avuto più volte modo di ricordare anche in questa rubrica.

Virgilio

Il primo e probabilmente più conosciuto portale italiano è destinato a vedere ancor più affermata questa sua posizione anche grazie alla recente acquisizione del 66% del capitale della controllante Matrix operata da SEAT-Pagine Gialle, che ha anche assunto il controllo di MC-link, uno dei più vecchi (opera dal 1986) ed affidabili Provider italiani. La sezione meteo di Virgilio (www.virgilio.it/canali/meteo), che scaturisce dalla collaborazione con Weatherlabs Inc, uno dei primari fornitori di dati meteorologici internazionali, prevede la situazione attuale, le dettagliate previsioni a 24 ore e quelle estese fino a 72 ore per tutte le maggiori città italiane.

Jumpy

È l'ultimo nato nella famiglia dei portali del gruppo Fininvest, con l'obiettivo di fornire l'accesso gratuito ad Internet in base ad un accordo con Albacom, altra società del gruppo, uno dei principali operatori di telefonia italiani. Per quanto riguarda l'informazione meteo, pertanto, si rimanda alle pagine meteorologiche di Mediaset Online (www.mediasetonline.com/meteo) dove è possibile trovare, fra l'altro, le previsioni per tutti gli 8100 comuni italiani elaborate del centro Epson Meteo.

Troverete tutte le informazioni meteo disponibili nei portali italiani pienamente integrate nelle pagine e nei database di Eurometeo che ancora una volta si dimostra il più grande portale meteorologico italiano.

Paolo Ciraci Il Cybernauta
Salone Nautico di Genova
K16PC71-articoli