3.238.147.211 @ 2020/11/26 17:04:54
Coppa del Mondo di Sci Alpino 2021

il Cybernauta
domande ricorrenti

Le FAQ del Cybernauta. Le risposte alle domande che più frequentemente vengono poste in ambito meteorologico, nautica, sport e tempo libero.

Aggiornamento pagina:
2020/10/31 09:47:04

Archivio meteorologico

Accesso gratuito agli archivi storici del Cybernauta: le informazioni meteorologiche d'archivio, le statistiche, le medie climatiche, le condizioni meteo quotidiane ed dati meteo storici di giorni, mesi ed anni passati consultabili gratuitamente direttamente sul sito o disponibili su richiesta previa attenta lettura delle FAQ (domande ricorrenti).

Per contattare direttamente il Cybernauta: Mailto@cybernauta

Risposte alle domande più frequenti: FAQ@cybernauta

Il Cybernauta è presente anche su Twitter: Twitter@cybernauta

FAQ - Frequently Asked Questions

Il Cybernauta sarà lieto di accettare un'offerta quale segno tangibile di apprezzamento per tutto il lavoro svolto con passione su questo sito dal 1993 ad oggi, che sia di sostegno alla sua gestione e di stimolo per ulteriori sviluppi. Ogni importo donato con carta di credito o PayPal sarà gradito partendo ad esempio dall'equivalente di una pizza e una birra...

Se si dispone di un account PayPal è ovviamente preferibile avvalersi dello specifico servizio senza commissioni: PayPal.Me

  • Archivio meteo, che tempo ha fatto a... il giorno... alle ore...

    Pur trattandosi in assoluto di una delle richieste più ricorrenti, ad esempio per fini legali o assicurativi (es. richieste di risarcimento danni), spesso non è possibile fornire una risposta soddisfacente o adeguata alle aspettative di chi pone questo tipo di domande ed in qualche caso può essere utile avvalersi di cronache locali ed eventuali testimonianze oculari o dirette a supporto di eventuali dati meteo.

    Infatti, per poter indicare le condizioni meteorologiche o la situazione meteomarina verificatesi in un determinato luogo in un preciso momento, è assolutamente necessario che esista sul posto una stazione di rilevamento in grado di effettuare le indispensabili osservazioni secondo i rigidi parametri stabiliti dal WMO (World Meteorological Organization) archiviandone i dati per le successive elaborazioni statistiche delle variabili atmosferiche quali ad esempio il calcolo delle medie climatiche, le temperature massime e minime, la quantità di pioggia, neve o grandine accumulata, la direzione e la forza del vento, la presenza di raffiche o il verificarsi delle condizioni di burrasca.

    Ad esempio la rete meteorologica nazionale italiana comprende circa 250 stazioni meteorologiche di rilevamento comprese nella rete sinottica AM (Aeronautica Militare) ed ENAV (Ente Nazionale per l'Assistenza al Volo), generalmente situate negli aeroporti, nonché quelle della Rete Agrometeorologica Nazionale (ormai quasi inaccessibile). A queste si possono assimilare le oltre 30 stazioni idrografiche della Rete Mareografica Nazionale situate nei principali porti italiani (spesso fuori servizio purtroppo). Alle citate stazioni nazionali vanno aggiunte centinaia di centraline meteo regionali e provinciali (soprattutto per le regioni dell'Italia settentrionale) per le quali tuttavia l'accesso ai dati osservati può risultare in molti casi difficile, costoso se non impossibile (es. alcune regioni del centro-sud).

    Si ricorda inoltre che la quantità e la tipologia dei dati meteorologici d'archivio è variabile in funzione delle caratteristiche della stazione di rilevamento e dei sensori presenti: ad esempio le informazioni di tipo aeronautico (visibilità, nuvolosità in ottavi, ecc.) sono disponibili generalmente soltanto per le stazioni sinottiche di rilevanza nazionale situate negli aeroporti, la misura delle precipitazioni è disponibile solo per le stazioni in cui è presente un pluviometro oppure la radiazione globale o l'eliofania potrà essere misurata soltanto presso quelle poche stazioni che ospitino un piranometro o un solarimetro.

    Pertanto se in prossimità del luogo d'interesse non è disponibile una stazione meteo ufficiale teoricamente nessuno che non fosse presente sul posto potrà mai testimoniare o riportare le condizioni del tempo effettivamente verificatesi in un preciso giorno ad una determinata ora.

    Particolarmente richieste dagli utenti sono le condizioni meteomarine verificatesi in specifici settori o aree marittime in determinati giorni o periodi con particolare interesse per le presenza di possibili mareggiate o per conoscere l'andamento del moto ondoso e dell'altezza e direzione delle onde. Purtroppo a queste richieste è quasi sempre impossibile fornire risposte soddisfacenti visto che tale informazione è demandata soprattutto alla effettiva rilevazione effettuata dalle boe ondametriche della rete nazionale italiana che dal 1° Gennaio 2015 non è più pienamente operativa ed in ogni caso era limitata a sole 15 boe oceanografiche automatiche per le quali è comunque disponibile l'archivio storico delle osservazioni fino al mese di Dicembre 2014. Si fa presente tuttavia che sono ancora attive alcune boe ondametriche gestite a livello regionale le cui rilevazioni potrebbero essere disponibili tramite il Cybernauta.

    Nel caso che occorressero informazioni meteomarine storiche potrebbe essere utile affidarsi ai bollettini Meteomar, GMDSS e Avvisi di Burrasca emessi il giorno precedente ed il giorno seguente quello d'interesse nella logica della "continuità" o "persistenza" del fenomeno meteomarino eventualmente in corso. Ovvero se "ieri" si prevedeva mare mosso e per "domani" si prevede ancora mare mosso è sicuramente molto probabile che "oggi" il mare sia mosso dove "oggi" naturalmente è il giorno d'interesse di settimane, mesi o anni passati da consultare nell'archivio storico Meteomar. Il metodo della persistenza del fenomeno meteomarino è generalmente preferibile alla diffusa tecnica mirata ad ottenere una stima dell'altezza delle onde in mare aperto (quindi non sotto costa o in zone ridossate) applicando la scala Beaufort alla velocità del vento rilevata dalle stazioni meteo costiere disponibili nell'archivio storico del Cybernauta.

    In alternativa, per ottenere una misura dell'altezza delle onde, è possibile servirsi dei dati altimetrici rilevati dai satelliti circumpolari NASA ed ESA di recente generazione (es. Jason, Sentinel, ecc.) che dispongono a bordo di radiometri ed altri sofisticati sensori in grado di fornire informazioni utili anche ai fini meteorologici ed oceanografici. Il Cybernauta può eventualmente essere d'aiuto anche per la ricerca, estrazione ed elaborazione di tali dati satellitari, spesso non gratuiti, che generalmente vengono diffusi con modalità ed in formati elettronici di non semplice utilizzazione per la maggioranza degli utenti anche se evoluti informaticamente.

    Si ricorda che qualsiasi informazione o dato meteorologico d'archivio eventualmente ottenuto tramite il Cybernauta è ad esclusivo uso personale.

    2020/10/22 11:35

  • Mareggiate, moto ondoso, altezza e direzione delle onde

    Conoscere il verificarsi di mareggiate oppure l'altezza e la direzione delle onde riscontrata in giorni, mesi o anni passati in specifiche aree d'interesse è probabilmente la richiesta che più frequentemente viene avanzata dagli utenti del sito. Purtroppo quasi sempre non è possibile fornire una risposta soddisfacente ai richiedenti come ampiamente argomentato in questa FAQ dove sono indicate anche possibili soluzioni alla eventuale mancanza di informazioni specifiche.

    2020/09/24 18:18

  • Medie climatiche, dati e statistiche meteorologiche

    Le medie climatiche presentate in questo sito sotto forma di grafici statistici o tabelle numeriche, sono state elaborate, salvo diversa notazione, dalle c.d. CLINO, (CLimate NOrmals) relative al trentennio 1961-1990. Le località prescelte sono state selezionate discrezionalmente tra le oltre 110 disponibili nella rete meteorologica nazionale per le quali comunque è possibile richiedere statistiche meteorologiche e climatiche personalizzate su dati degli ultimi 50 anni. Oltre alle CLINO 1961-90 sono disponibili anche le CLINO 1971-2000 e CLINO 1981-2010 (queste ultime in corso di elaborazione e non ancora complete) che comprendono le medie mensili e decadali di temperatura minima, temperatura massima, temperatura media, precipitazioni medie, punto di rugiada e umidità relativa, media della durata giornaliera del soleggiamento, radiazione globale media, velocità direzione media di provenienza dei venti con l'indicazione dell'intensità massima, minima, massima e del numero di giorni di calme o assenza di vento tenendo in ogni caso presente che non tutti i dati climatici indicati sono disponibili per tutte le località presenti in archivio e/o per ogni periodo temporale. Su richiesta si potrebbero ottenere statistiche climatiche e serie storiche di dati meteorologici anche per località estere purché siano sede di stazione meteo riconosciuta dal WMO, World Meteorological Organization.

    Naturalmente è opportuno un "riconoscimento tangibile" (non solo morale quindi) del tempo dedicato e dei costi vivi sostenuti nel corso del tempo dal Cybernauta per l'acquisizione, la catalogazione, l'elaborazione ed l'archiviazione dei dati meteorologici e climatici e pertanto un'offerta di sostegno al mantenimento del sito è necessaria (quindi obbligatoria) oltre che gradita. L'importo delle donazioni è libero, a partire ad esempio dall'equivalente di una birra e una pizza.

    Si tenga ben presente che le eventuali richieste debbono essere ragionevoli, ovvero non è pensabile ottenere elaborazioni, statistiche, medie climatiche o dati storici che rappresentino una quota consistente dell'archivio meteorologico e climatologico del Cybernauta oppure che richiedano troppo tempo o un impegno personale eccessivo, tutto ciò indipendentemente dall'entità delle offerte donate a sostegno del sito. Si ricorda infine che qualsiasi informazione eventualmente ottenuta tramite il Cybernauta è ad esclusivo uso personale.

    2020/10/22 12:17

  • Variabili atmosferiche e dati meteo disponibili

    La tipologia e la frequenza di rilevazione dei dati e delle variabili atmosferiche osservate dalle stazioni meteorologiche è estremamente variabile e non omogenea. Le stazioni meteo di rilevanza nazionale che costituiscono il nucleo principale dell'archivio storico del Cybernauta effettuano a seconda dei casi rilevazioni più volte al giorno (rilevazioni infragiornaliere), ogni tre ore (rilevazioni triorarie), ogni ora (rilevazioni orarie) oppure ogni trenta minuti (rilevazioni semiorarie). Le variabili meteorologiche osservate comprendono anzitutto la temperatura a 2 metri dal suolo in gradi centigradi che viene rilevata praticamente da tutte le stazioni meteo. In molti casi è disponibile un igrometro per la misurazione dell'umidità relativa dell'aria e del punto di rugiada. Le precipitazioni accumulate nel periodo di riferimento (un'ora, 3 ore, 6 ore, 12 ore, 24 ore) vengono rilevate solamente dalle stazioni meteorologiche che dispongano di un pluviometro. La direzione e la velocità del vento con l'eventuale dettaglio delle raffiche viene rilevata dalle stazioni in cui è presente un anemometro. Per la rilevazione della radiazione globale occorre che la stazione meteorologica disponga di un piranometro, cosa questa abbastanza rara per le stazioni sinottiche nazionali ma abbastanza diffusa tra quelle agrometeorologiche locali (es. regionali) per le quali però non sempre è possibile ottenerne i dati osservati. Le principali stazioni situate negli aeroporti rilevano inoltre informazioni relative alla nuvolosità ed alla visibilità con l'indicazione di possibili fenomeni in corso quali temporali, rovesci, grandine o nebbia.

    2020/10/22 12:19

  • Dati meteorologici per tutte le province italiane

    Tra le richieste che più spesso vengono avanzate al Cybernauta rientrano certamente quelle volte a conoscere i dati meteorologici storici o in tempo reale oppure le medie climatiche per ciascuna provincia italiana. Tali richieste hanno avuto un'impennata nell'inverno e primavera 2020 a causa del diffondersi della grave epidemia di Coronavirus che ha spinto numerosi ricercatori (non solo italiani) e studenti universitari (es. per tesi di laurea) a ricercare possibili correlazioni tra le condizioni del tempo ed i dati epidemiologici provinciali sul CoVid-19 diffusi dal Dipartimento della Protezione Civile (DPC) e dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS). Si veda in proposito anche questa FAQ specifica.

    Le richieste di "dati per provincia" sono giustificate anche dalla grande popolarità raggiunta dalla pagina "Il Clima in Italia" dove vengono riportate le temperature minime, le temperature massime e le precipitazioni medie mensili calcolate per tutto il territorio italiano suddivise per provincia e regione. Si ricorda che le medie climatiche locali proposte in quella pagina sono frutto di complesse interpolazioni spaziali e temporali elaborate una tantum dall'ISPRA tramite complessi sistemi matematici e sofisticati metodi di analisi statistica su dati rilevati nel trentennio 1981-2010 i cui risultati vennero pubblicati nel 2014.

    Pertanto non esistono in assoluto dati o rilevazioni meteorologiche "per provincia" o "per regione" riferite a determinati periodi storici oppure a specifici giorni, mesi o anni passati e pertanto nell'archivio del Cybernauta possono essere presenti i dati meteo storici raccolti dalle singole stazioni meteorologiche nazionali o locali ove disponibili. E' altresì impensabile produrre su richiesta medie climatiche o altre informazioni statistiche aggiornate assimilate alla complessa elaborazione una tantum dell'ISPRA sopra citata.

    2020/10/22 12:33

  • Consulenza meteorologica, nautica e sportiva

    Si ricorda che questo sito offre esclusivamente dati o informazioni gratuite e pertanto non si effettuano servizi a pagamento o a valore aggiunto quali consulenze professionali, perizie tecniche o didattica in ambito meteorologico, nautico, sportivo ed informatico. Tuttavia, a fronte di una eventuale offerta di sostegno per il mantenimento e lo sviluppo del sito i richiedenti potrebbero ottenere gratuitamente il supporto e la lunga esperienza del Cybernauta nella ricerca delle informazioni o dei dati (es. meteorologici) di cui avessero bisogno.

    2020/10/22 12:52

  • Disponibilità effettiva dei dati o delle informazioni richieste

    Purtroppo può capitare che dopo aver ricevuto un'offerta di sostegno per il mantenimento e lo sviluppo del sito non sia poi possibile soddisfare completamente una richiesta (es. dati d'archivio, informazioni meteorologiche, statistiche storiche, risultati sportivi, ecc.). Tra le possibili cause c'è naturalmente l'effettiva indisponibilità dell'oggetto della richiesta (es. dati mancanti o inesistenti) oppure la richiesta stessa è eccessiva o irragionevole (es. si sono richiesti troppi dati oppure la risposta richiede troppo tempo o eccessive risorse per la sua elaborazione). In tale rara evenienza si cerca comunque di offrire suggerimenti utili al richiedente ricordando comunque che tutte le informazioni o i dati ottenuti tramite il sito sono sempre gratuiti ed qualsiasi donazione effettuata è semplicemente un'offerta di sostegno al sito stesso e non certo un ipotetico "pagamento" per le eventuali risposte ottenute a fronte di una specifica richiesta. A tale proposito, proprio a sottolineare che le offerte di sostegno al mantenimento del sito non sono in alcun modo correlate ad eventuali risposte alle proprie richieste, non è generlamente possibile richiedere in anticipo la disponibilità dei dati o delle informazioni d'interesse

    2020/10/22 12:48

  • Pagamento per le informazioni ed i dati richiesti

    L'utilizzo del sito e di tutti i contenuti è completamente gratuito. Non è dunque richiesto nessun pagamento direttamente correlato ai dati (es. meteorologici), o a tutte le altre informazioni reperibili direttamente su questo sito oppure tramite questo sito su richiesta esplicita ad esempio servendosi dell'apposito modulo di contatto inviato per e-mail. È tuttavia logico in tal caso aspettarsi da parte dei richiedenti una sorta di "compenso" indiretto per i notevoli costi vivi ed il tempo dedicato nel corso degli anni alla cura costante del sito, alla raccolta dei dati ed alla loro catalogazione ed archiviazione nonché alla successiva ricerca in archivio, controllo ed invio degli stessi a chi ne fa richiesta.

    Ciò premesso, oltre che gradita, un'offerta di sostegno per il mantenimento e lo sviluppo del sito effettuata con carta di credito o saldo PayPal è sempre indispensabile (quindi obbligatoria) anche nel caso di richieste provenienti da ambienti no-profit o dall'ambito universitario, accademico o scolastico.

    Qualsiasi importo offerto è il benvenuto a partire dal semplice equivalente di una birra e una pizza. Si tenga presente che PayPal trattiene una commissione purtroppo abbastanza alta (3.4%+0.35 EUR ex tariffa in vigore alla data della presente FAQ) su ogni importo lordo donato (es. sui tipici 10 Euro PayPal trattiene ben 69 centesimi). A questo proposito chi disponesse di un account PayPal è invitato a servirsi della funzione "invia denaro" (PayPal.me) su cui non viene trattenuta alcuna commissione. Sarebbe ovviamente auspicabile commisurare l'ammontare delle offerte all'entità o alla difficoltà della richiesta: ad esempio richiedere molti mesi di rilevazioni meteo orarie per una o più località non ha la stessa valenza di un singolo bollettino Meteomar storico di mesi o anni passati.

    Naturalmente per effettuare un'offerta di sostegno al sito non è necessario possedere un account PayPal ma è sufficiente disporre di una qualsiasi carta di credito. Non è invece possibile utilizzare nessun mezzo diverso da PayPal come ad esempio bonifico bancario, vaglia postale, ricarica PostePay, ricarica telefonica, giftcard, coupon, buoni spesa o servizi similari.

    E' buona norma provvedere spontaneamente ad un'offerta di sostegno al sito prima di avanzare una qualsiasi richiesta riconoscendo in tal modo che non esiste alcuna relazione con una eventuale fornitura di dati o di informazioni da parte del Cybernauta. In ogni caso non viene inviato nessun tipo di "ricevuta" oltre quanto normalmente rilasciato dal servizio PayPal in seguito ad una donazione.

    Si tenga ben presente che l'aver effettuato spontaneamente e liberamente un'offerta di sostegno al sito non dà poi il diritto di avanzare richieste irragionevoli quali elaborazioni gravose, statistiche, medie climatiche o dati storici che rappresentino una quota consistente dell'archivio meteorologico, climatologico o sportivo personale indipendentemente dall'importo donato. Ad esempio richiedere qualche bollettino Meteomar storico emesso intorno a Pasqua 2018 o Ferragosto 2019 può essere sicuramente ragionevole ma richiedere tutti quelli emessi nelle estati 2014, 2015, 2016, 2017 e 2018 o addirittura nell'intero anno 2019, come è successo, ovviamente non lo è. È capitato ad esempio che un'utente del sito, dopo aver effettuato un'offerta di sostegno di appena 20 euro, abbia poi richiesto una copia dell'intero archivio meteorologico personale del Cybernauta... E addirittura c'è stato chi richiedeva insistentemente ben 7 anni di archivio storico Meteomar (circa 10.000 bollettini) senza voler effettuare neanche un'offerta minima di sostegno al sito... Naturalmente in entrambi i casi citati ad esempio i richiedenti non hanno ottenuto ciò che ingiustamente pretendevano.

    Per finire è opportuno ricordare che un'eventuale offerta di sostegno per il mantenimento e lo sviluppo del sito effettuata in passato anche recente non viene presa in considerazione nella valutazione di nuove richieste da parte dello stesso soggetto soprattutto se gravose o quantitativamente importanti (es. decine di bollettini Meteomar d'archivio, settimane o mesi interi di rilevazioni meteorologiche, ecc.) anche perché i dati meteorologici temporanei estratti e/o elaborati dal Cybernauta per soddisfare i richiedenti vengono conservati per poche ore e quindi cancellati.

    Alla luce di quanto descritto, nel caso occorrano dati d'archivio o informazioni storiche a cadenze più o meno regolari, probabilmente non sono quelli offerti da questo sito i servizi più adeguati.

    2020/10/22 19:15

  • Scaricare i dati in formato foglio elettronico o database

    Non è generalmente possibile ottenere direttamente i dati presenti nel sito in quantità maggiore e/o in formato elettronico diverso da quello con cui vengono visualizzati nelle pagine loro dedicate. Ad esempio non si può scaricare in formato Excel un intero anno o un intero mese di osservazioni di una o più stazioni meteorologiche, i dati grezzi di origine dei grafici delle medie climatiche, la previsione delle maree per un numero maggiore degli 8 giorni attualmente previsti, accedere all'intero archivio di tutti i risultati di un'edizione dei giochi olimpici, ecc. ecc. Qualora i dati visualizzati nel sito non fossero stampabili direttamente dal browser utilizzato (es. dati meteorologici) è possibile richiederne una stampa in formato PDF a fronte di un'offerta di sostegno allo sviluppo e mantenimento del sito di importo libero a partire dall'equivalente di una pizza e una birra. I file in formato PDF elaborati dal Cybernauta con procedure informatiche automatiche vengono generalmente resi disponibili ai richiedenti tramite Google Drive o altre "piattaforme social" equivalenti. Non è in nessun caso possibile l'invio diretto per e-mail o la modifica del formato dei file PDF prodotti dal Cybernauta.

    Si tenga ben presente che le richieste debbono essere ragionevoli, ovvero non è pensabile ottenere stampe, elaborazioni, statistiche, dati e serie storiche che rappresentino una quota consistente dell'archivio meteorologico e climatologico personale del Cybernauta oppure che richiedano troppo tempo di elaborazione indipendentemente dall'importo offerto a sostegno al sito. Si ricorda infine che qualsiasi informazione eventualmente ottenuta tramite il Cybernauta è ad esclusivo uso personale.

    2020/10/22 19:22

  • Alcune pagine del sito non sono stampabili

    E' bene ricordare che qualunque dato o informazione ottenuta tramite questo sito è utilizzabile esclusivamente a fini personali e proprio a sottolinearne tale modalità di fruizione alcune pagine che potrebbero riportare informazioni a valore aggiunto (es. dati meteorologici d'archivio, bollettini meteo storici, ecc.) non sono direttamente stampabili dal browser ma è eventualmente possibile richiederne gratuitamente la stampa in formato PDF standard a fronte di un'offerta di sostegno effettuata tramite carta di credito o PayPal. Naturalmente gli utenti che disponessero di una sufficiente dimestichezza informatica saranno sempre in grado di stampare direttamente qualunque pagina di questo sito come del resto modificare a piacimento i file PDF prodotti dal Cybernauta e resi disponibili tramite "piattaforme social" (es. Google Drive) ma ovviamente si prega di non richiedere come fare.

    2020/10/22 20:16

  • La mia città è mancante o non disponibile

    La scelta discrezionale delle località italiane mostrate in questo sito, salvo diversa indicazione, è dettata soprattutto dalla presenza di una stazione meteorologica di rilevanza nazionale e non tiene quindi alcun conto di altri fattori quali ad esempio il numero di abitanti o la sede di un ente amministrativo territoriale (regione o provincia). Anche molte città capoluogo di provincia non rientrano in tale fattispecie. Questo criterio selettivo si applica ad esempio alle sezioni del sito relative alle previsioni meteo locali, alle condizioni meteo in tempo reale, alle medie climatiche, alle effemeridi di Sole e Luna, alla previsione delle maree. Si legga in proposito anche questa FAQ relativa alle previsioni meteorologiche locali. Ovviamente la mancata presenza nel sito di una determinata località non esclude la possibilità di ottenerne gratuitamente tramite il Cybernauta i dati meteorologici o le informazioni d'interesse ove disponibili.

    2020/10/22 20:23

  • Previsioni del tempo e dati meteo per altre città

    Nella sezione meteorologica del sito sono disponibili le previsioni del tempo a medio termine (120 ore) per circa 50 località italiane identificate come le più significative ed importanti nell'ambito dell'intera rete meteorologica nazionale. Si ricorda che per essere presa in considerazione una determinata località deve disporre di stazione meteorologica in grado di effettuare rilevazioni meteo in tempo reale, con relativa archiviazione dei dati osservati per la successiva elaborazione di statistiche e medie climatiche. Una stazione meteorologica nazionale, spesso localizzata negli aeroporti, deve operare secondo i precisi e rigidi criteri stabiliti dal WMO (World Meteorological Organization) e molte città italiane anche capoluogo di provincia o addirittura di regione non dispongono di una tale struttura oppure non ne rendono disponibili i dati eventualmente rilevati.

    Si ricorda inoltre che le previsioni a medio termine per le città italiane vengono elaborate ogni sei ore tramite un modello matematico a scala globale con una risoluzione di 0.25°x0.25°. Tale griglia spaziale implica che ad esempio alla latitudine media dell'Italia di 42°N la distanza tra due punti misurata sull'arco di parallelo sia di circa 20 Km ovvero per località fra loro distanti appunto meno di 20 Km vengono prodotti gli stessi dati previsivi di base. La procedura di calcolo del Cybernauta poi, tramite interpolazione bicubica, aumenta la risoluzione fino a circa 8 Km senza tuttavia considerare l'orografia o le specificità del territorio soggetto ad elaborazione. Considerata pertanto la risoluzione originale dei dati, pur potendolo fare, è del tutto inutile proporre previsioni meteorologiche per molte località fra loro poco distanti (o addirittura per tutti i comuni italiani come fanno in molti soltanto per apparire più frequentemente nei motori di ricerca) visto che i risultati ottenuti sarebbero praticamente identici per tutte. Si legga in proposito anche questa FAQ comprendente le città capoluogo di provincia.

    2020/10/22 20:26

  • Le mie rilevazioni meteo differiscono da quelle della mia città

    Le osservazioni meteorologiche, come quelle disponibili nella sezione meteorologica del sito, debbono essere obbligatoriamente effettuate secondo precisi criteri stabiliti dall'Organizzazione Mondiale di Meteorologia - WMO (World Meteorological Organization) che molto difficilmente possono essere alla portata di utente amatoriale (es. stazione meteo posta in capannina di legno a 2 metri d'altezza, anemometro installato su palo a 10 metri esatti d'altezza ecc.). Il mancato rispetto di tutti tali rigidi criteri conduce inevitabilmente a differenze anche notevoli fra i dati rilevati da una stazione meteorologica ufficiale e quelli osservati presso una stazione meteo amatoriale posta nella medesima località.

    2014/11/06 11:00

  • Le coordinate geografiche della mia città sono errate

    Tutte le coordinate geografiche presenti in questo sito sono quelle ufficiali WMO (World Meteorological Organization) l'Organizzazione Mondiale di Meteorologia ed identificano la posizione della stazione meteorologica di rilevamento che ovviamente può trovarsi anche molto distante dal centro della località di riferimento, spesso addirittura in un diverso comune (es. Roma-Ciampino, Roma-Fiumicino, Milano-Malpensa, ecc.). Inoltre si tenga presente la diversa notazione con cui possono essere visualizzate le coordinate geografiche delle stazioni meteorologiche ad esempio con il formato DMS (Degrees, Minutes, Seconds) cioè gradi, minuti primi e minuti secondi oppure in formato decimale (es. gradi e centesimi di grado). Ad esempio le coordinate della stazione meteorologica LIRA/162390 (Roma-Ciampino) espresse nel formato DMS sono: 41°47'60''N-12°33'00''E che diventano: 41.80N 12.55E se indicate in gradi e centesimi.

    2020/10/22 20:32

  • Significato della sigla UTC

    L'abbreviazione UTC indica comunemente il "Tempo Coordinato Universale" detto anche "tempo civile". L'acronimo UTC deriva da una specie di compromesso tra la dizione inglese "Coordinated Universal Time" e quella francese "Temps Universel Coordonné" della misura ufficiale del tempo, indipendente dai fusi orari e valida in tutto il mondo. Tale misura internazionale del tempo è una media statistica calcolata sui valori forniti da svariati orologi atomici al cesio distribuiti in tutto il mondo presso enti scientifici ed istituti di ricerca (Tempo Atomico Internazionale). Dal 1972 tale media viene aggiornata periodicamente a posteriori aggiungendo o sottraendo eventualmente il c.d. "secondo intercalare" in modo da assicurarsi che la differenza fra il tempo UTC e quello di rotazione terrestre sia inferiore a 0.90 secondi. In pratica il tempo UTC corrisponde al "Tempo Medio di Greenwich" (orario GMT, Greenwich Mean Time), cioè il tempo solare medio del meridiano zero che passa appunto da Greenwich, sobborgo di Londra in Gran Bretagna, ovvero al fuso orario Z come viene indicato in ambito militare ed aeronavale.

    Poiché nel codice fonetico internazionale dei paesi NATO la lettera Z viene invocata con la dizione "Zulu" spesso l'orario GMT, e quindi il tempo UTC, viene indicato anche come ora Zulu. L'orario locale in Italia e in tutta l'Europa Centrale (orario CET, Central Europe Time) è un'ora in avanti rispetto a quello UTC (GMT+1) mentre è in avanti di due ore (GMT+2) quando è in vigore l'ora legale estiva (orario CEST, Central Europe Summer Time). Dal punto di vista storico l'orario UTC venne adottato nel 1963 in seguito alla Raccomandazione 374 del CCIR (Comité Consultatif International pour la Radio, Consultative Committee on International Radio) oggi divenuto ITU-R (International Telecommunication Union-Radiocommunication Sector).

    2020/10/24 12:24

  • Il Canale di Sicilia viene chiamato erroneamente "Stretto"

    Non si tratta affatto di un errore. Nel bollettino MeteoMare e nelle altre previsioni meteomarine per lo Stretto di Sicilia viene adottata la denominazione ufficiale utilizzata anche negli Avvisi ai Naviganti (Documento Ufficiale dello Stato ex legge 2/2/1960 n. 68) pubblicazione quindicinale edita dall'Istituto Idrografico della Marina e nel bollettino del mare FXIY61 (Meteomar) emesso dal CNMCA del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare.

    2019/08/21 13:52

  • Previsione delle maree nel Mediterraneo centrale

    Si ricorda che le previsioni della marea nei principali porti italiani e del Mediterraneo centrale vengono elaborate ad esclusivo uso personale. I livelli e gli orari di alta e bassa marea sono pubblicati nel sito senza alcuna garanzia e senza alcun controllo ufficiale sulla loro effettiva precisione, validità ed affidabilità e pertanto non vanno mai utilizzati per la navigazione o altre attività equiparabili.

    Ricordiamo comunque che le previsioni della marea disponibili su questo sito vengono periodicamente riscontrate a campione con le tavole di marea ufficiali pubblicate dai principali enti ed istituti mareografici internazionali (IIM, SHOM, UKHO, HHI).

    A sottolineare lo stretto uso personale le previsioni presenti nel sito non sono stampabili direttamente ma è eventualmente possibile richiedere la stampa in formato PDF standard delle tavole di marea mensili per il porto d'interesse a fronte di un'offerta di sostegno allo sviluppo e mantenimento del sito effettuata tramite carta di credito o PayPal. A titolo di esempio è disponibile la stampa PDF di una tavola di marea mensile.

    I lettori molto spesso richiedono l'inserimento di nuovi porti per i quali elaborare la previsione della marea sostenendo che molte località importanti e/o tratti di costa italiana anche molto lunghi non sono stati presi in considerazione. Purtroppo al momento non è possibile aggiungere nuovi porti ai 34 attualmente presenti (15 italiani) a causa della mancanza dei dati di base necessari all'elaborazione quali le costanti armoniche e le tavole delle correzioni da apportare al calcolo della marea nei porti principali di riferimento per ricavare la previsione anche per altri porti secondari. Naturalmente il Cybernauta sarebbe ben lieto di aggiungere nuovi porti se qualche lettore potesse fornire tali informazioni purché di pubblico dominio e verificate da qualcuno degli organi a ciò deputati quale l'Istituto Idrografico della Marina (IIM), Service Hydrographique et Océanographique de la Marine (SHOM) e United Kingdom Hydrographic Office (UKHO) dell'Ammiragliato Britannico.

    2020/10/24 08:38

  • Calcoli astronomici ed effemeridi di Sole e Luna

    Nel sito sono presenti alcune applicazioni astronomiche o comunque ad elevata componente astronomica che il Cybernauta ha provveduto riscrivere in linguaggi di programmazione moderni adattando le vecchie routine Fortran redatte intorno alla fine degli anni '60 da una persona cara che da tanto tempo ormai ci ha lasciati. Il Cybernauta purtroppo non ha le conoscenze astronomiche sufficienti per fornire ulteriori indicazioni, chiarimenti o spiegazioni di quanto eventualmente riportato nel sito ed in particolare nelle pagine dedicate al calcolo delle effemeridi di Sole e Luna, alla previsione della marea astronomica nei porti del Mediterraneo Centrale ed al calcolo dei futuri equinozi e solstizi. Si ricorda comunque che le procedure informatiche adottate ed i risultati delle relative elaborazioni sono stati a suo tempo verificati da fonti autorevoli prima della pubblicazione su questo sito.

    2020/10/26 08:44

  • Archivio delle immagini dei radar meteorologici

    Come noto il Dipartimento della Protezione Civile (DPC) consente a tutti di visualizzare la composizione delle immagini acquisite dai radar meteorologici appartenenti alla rete nazionale costituita da oltre 20 installazioni locali gestite in proprio o dai vari enti preposti. Le immagini dei radar meteo italiani vengono fornite dal DPC con Licenza Creative Commons CC BY-SA 4.0 tramite un'apposita Web APP. Tradizionalmente la composizione radar nazionale veniva diffusa dal DPC in immagini nel formato grafico standard JPEG a bassa risoluzione 800x900 pixel ed archiviate dal Cybernauta ogni 30 minuti a partire dal mese di novembre 2015. Dal 26 settembre 2019 il DPC ha introdotto un'apposita Web App in sostituzione delle popolari immagini JPEG che purtroppo da tale data non sono state più prodotte e quindi ovviamente non più archiviate in questo sito.

    Dalla seconda metà del mese di ottobre 2019 nell'archivio del Cybernauta sono comunque disponibili saltuariamente le immagini acquisite da qualcuno dei singoli radar locali che concorrono alla composizione nazionale elaborata dal DPC. Tali immagini locali possono risentire di periodi anche prolungati di interruzione. Dal mese di novembre 2019 invece viene archiviata nuovamente nel sito l'intera composizione radar nazionale che sfortunatamente viene fornita dal DPC esclusivamente nel formato GeoTIFF (1200x1400 pixel nominali monocromatico), utilizzabile soltanto con software GIS (Geographic Information System) quale ad esempio il notissimo QGIS, sistema di informazione geografica libero e open source disponibile gratuitamente per tutti i sistemi operativi (Windows, Linux, macOS, BSD, ecc.).

    Purtroppo la scelta del DPC di utilizzare il formato GeoTIFF per l'archiviazione dei dati radar nazionali implica conoscenze tecniche specifiche (es. di cartografia, georeferenziazione, ecc.) e familiarità con software specialistici non alla portata di tutti. Si prega pertanto di non richiedere modalità operative o altre informazioni tecniche (es. come visualizzare i dati o le immagini GeoTIFF) anche se, tralasciando le personali competenze in ambito cartografico ed il tempo necessario all'elaborazione, la licenza concessa dal DPC (CC BY-SA 4.0) autorizzerebbe il Cybernauta a convertire i dati GeoTIFF presenti nel proprio archivio proponendoli a terzi in un formato standard alternativo (es. immagine JPEG, foglio elettronico, puro testo, ecc.).

    Ricordiamo inoltre che l'ampiezza delle vecchie immgini composite in formato standard JPEG 800x900 era di circa 120 KB mentre con il nuovo formato GeoTIFF 1200x1400 si arriva ad oltre 12 MB non compressi, ovvero quasi 100 volte in più. Fortunatamente, grazie alla compressione BZIP2 il "peso" finale di ciascun file può essere drasticamente ridotto anche sotto i 100 KB a seconda dell'avversità delle condizioni meteorologiche osservate e pertanto le immagini fornite risulteranno tanto più pesanti quanto maggiori risulteranno nuvolosità e precipitazioni. I file compressi con l'algoritmo BZIP2 (es. radar-20200807-1230.tif.bz2) possono essere facilmente decompressi nell'originario formato GeoTIFF servendosi di programmi gratuiti e/o già disponibili su tutti i sistemi operativi siano essi ad interfaccia grafica che a linea di comando.

    Riepilogando, negli archivi radar storici del Cybernauta potrebbero essere disponibili: dal 2015/10/17 al 2019/09/25 le immagini composite JPEG standard dell'intero territorio nazionale; dal 2019/10/07 in poi le immagini JPEG standard limitate ad alcuni radar locali; dal 2019/11/03 in poi la composizione in formato GeoTIFF dell'intero territorio nazionale. Ovviamente ciò non esclude la remota possibilità che esistano brevi "vuoti temporali" come per qualsiasi altro archivio storico accessibile tramite questo sito.

    Per concludere, alla luce di quanto detto ed a fronte di un'offerta di sostegno al sito, le eventuali richieste di dati radar, a partire da novembre 2019 potranno ottenere esclusivamente immagini in formato GeoTIFF (compresso con bzip2) invece delle tradizionali immagini radar in formato JPEG standard come avveniva in precedenza.

    2020/10/24 09:00

  • Ricezione delle carte meteofax con la radio SSB

    Questo tema, molto in voga negli anni '90 e fino all'inizio degli anni 2000, è ormai stato soppiantato completamente da mezzi di diffusione delle carte meteorologiche decisamente più moderni e soprattutto molto meno costosi delle trasmissioni radio ad onde corte. Ciò premesso, si rimandano i lettori ai vecchi articoli sull'argomento "Meteofax" disponibili nella rubrica mensile "il Cybernauta" pubblicata sulla rivista "Nautica" ed in particolare quello intitolato Meteofax FAQ specificando che il tempo di redigere la "vera FAQ" promessa in quell'articolo del lontano Luglio 1998 purtroppo non è mai stato trovato ed ormai ovviamente non lo si cercherà più.

    2020/01/20 09:40

  • Ufficialità dei dati e delle informazioni

    Tutti i dati meteorologici, climatici, oceanografici, meteomarini o sportivi presenti in questo sito o da esso ricavabili provengono esclusivamente da riconosciute fonti ufficiali quali organizzazioni, enti o istituzioni pubbliche nazionali, internazionali o sovranazionali. Le informazioni ottenute nel corso del tempo, anche in forma cartacea, da tali autorevoli fonti sono trattate, elaborate o rielaborate dal Cybernauta con proprie procedure di calcolo, archiviazione e visualizzazione e vengono offerte gratuitamente ai lettori "così come sono" a stretto uso personale. Si fa presente che i dati grezzi vengono normalmente acquisiti, indicizzati ed archiviati ricavandoli ad esempio da specifiche newsletter cui il Cybernauta è regolarmente iscritto e/o direttamente tramite "crawling" dai siti Internet ufficiali in cui le informazioni sono pubblicate, operando quindi alla stessa stregua di robot, web spider e motori di ricerca ben noti quali Google, Bing, Yahoo, Yandex, Qwant, Baidu, ecc. Salvo diversa indicazione tutti i dati o le informazioni di terze parti presenti sul sito e/o raggiungibili dal sito sono ©copyright dei legittimi titolari.

    2020/10/31 09:00

  • Dati sportivi, Olimpiadi, ciclismo e sci alpino

    Tutti i dati sportivi e le statistiche da essi elaborate vengono verificati con le fonti ufficiali CIO/IOC (Comité International Olympique / International Olympic Committee), UCI (Union Cycliste International) e FIS (Fédération Internationale de Ski) esclusivamente al momento della loro pubblicazione nel sito e non vengono normalmente aggiornati successivamente (es. squalifiche di atleti per doping) salvo esplicita richiesta degli interessati o parti in causa. La problematica della squalifica di atleti per doping si è particolarmente accentuata a partire dai Giochi Olimpici di Pechino 2008 con il coinvolgimento di un gran numero di atleti soprattutto russi tanto da ipotizzare un c.d. "doping di stato" in occasione delle Olimpiadi di Sochi 2014 che ha portato il CIO ad escludere la Russia dai Giochi Olimpici di Pyeongchang 2018. In ogni caso è sempre gradita qualsiasi segnalazione di eventuali errori presenti nelle sezioni dedicate ai Giochi Olimpici, al Ciclismo in Cifre ed allo Sci Alpino in Cifre purché venga sempre indicata con precisione la correzione da effettuare e soprattutto la fonte ufficiale dell'informazione per il necessario riscontro. Si tenga presente che in caso di differenze tra i dati nazionali (es. CONI) ed i dati internazionali (es. CIO) prevalgono sempre questi ultimi. Ad esempio nel medagliere olimpico estivo dell'Italia non viene considerata in questo sito la medaglia d'oro ottenuta da Enrico Brusoni nella corsa a punti di ciclismo su pista nelle Olimpiadi di Parigi 1900, medaglia conteggiata dal CONI ma non riconosciuta dal CIO.

    2020/10/24 12:20

  • Widget per app, blog e siti web

    Al momento non sono disponibili widget, api, applet, tags o altre modalità per diffondere su applicazioni mobili oppure su blog e siti web terzi, anche personali, alcuni dei contenuti presenti in questo sito. In alcune pagine del sito è comunque possibile accedere direttamente ad informazioni specifiche servendosi degli appositi "url fragment" (ammesso che possano essere utili a qualcuno) ma in ogni caso si ricorda che tutte le informazioni presenti in questo sito sono proposte "così come sono" e sono destinate allo stretto uso personale, con l'esplicito divieto di utilizzo e diffusione in contesti esterni e/o applicazioni amatoriali o professionali di qualunque genere.

    2020/10/24 09:21

  • Disponibilità del servizio

    Questo storico sito web è uno dei più "vecchi" d'Italia dal momento che la sua struttura di base ed alcuni contenuti risalgono addirittura al lontano 1993, quasi preistoria quindi dal punto di vista informatico e telematico. In tutti questi anni il Cybernauta ha sempre offerto contenuti completamente gratuiti e praticamente senza pubblicità o comunque con annunci pubblicitari poco invasivi ed assolutamente non remunerativi (praticamente gratuiti). Tale natura amatoriale e gratuita del sito, seppur gestito con cura e passione da un professionista del settore, impedisce ovviamente di fornire un servizio affidabile 24/7 e pertanto, nonostante vengano utilizzati più server diversi, è possibile che si verifichino situazioni situzioni di lentezza, irraggiungibilità oppure che qualcuna delle informazioni possano essere temporaneamente indisponibili. Ad esempio in periodi caratterizzati da condizioni meteo-climatiche particolarmente avverse è possibile che alcune pagine meteorologiche vengano richieste massicciamente dai lettori causando così il sovraccarico dei server con conseguente rallentamento del servizio. Ringraziando il cielo e facendo tutti gli "scongiuri" del caso tali situazioni di servizio ridotto o degradato finora sono state molto rare. Naturalmente qualsiasi "offerta di sostegno" che contribuisca fattivamente al mantenimento, alla gestione ed allo sviluppo del sito è sempre la benvenuta...

    2020/10/24 09:28

  • Correlazione tra Coronavirus e condizioni del tempo

    A partire dall'inverno 2020 sono pervenute al Cybernauta molte richieste da parte di ricercatori e studenti universitari volte ad ottenere dati meteorologici per tutto il territorio nazionale al fine di stabilire o provare una possibile correlazione tra la grave pandemia di SARS-CoV-2 (Coronavirus) e le condizioni del tempo. In particolare vengono spesso richieste le condizioni meteo per provincia (vedi anche la FAQ specifica) da valutare assieme ai dati epidemiologici sul CoVid-19 diffusi quotidianamente dall'Istituto Superiore di Sanità (ISS) tramite il Dipartimento della Protezione Civile (DPC).

    A prescindere che non esistono dati meteorologici "per provincia" è opportuno rilevare che, allo stato attuale delle conoscenze scientifiche, non c'è alcuna correlazione diretta tra le condizioni del tempo (es. temperature rigide, elevato tasso di umidità, ecc.) e diffusione del CoVid19. L'unica variabile atmosferica che potrebbe avere in teoria una labile influenza indiretta (tutta da verificare) potrebbe essere l'eventuale presenza di nebbia che agirebbe sulla sospensione del droplet allungandone il campo d'azione oltre il fatidico metro di distanza interpersonale suggerito dall'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

    In ogni caso il dato relativo alla presenza di nebbia non viene rilevato sistematicamente da tutte le stazioni meteorologiche ed è eventualmente disponibile soltanto su base oraria o infragiornaliera senza alcuna possibilità di averne medie climatiche (giornaliere, mensili, stagionali ecc.) o altre tipologie di statistiche meteorologiche. Analogamente alla nebbia potrebbero in teoria comportarsi altre variabili atmosferiche quali la presenza di fumo, polveri, ceneri vulcaniche o simili fenomeni in ogni caso non rilevati sistematicamente dalle stazioni meteo e quindi non statisticabili.

    2020/10/24 09:35

  • Perizie tecniche e consulenza professionale

    Molto spesso gli utenti richiedono una consulenza professionale oppure perizie tecniche (es. in campo giuridico o assicurativo), didattica o collaborazioni scientifiche, servizi o attività che il Cybernauta non presta. Tutti i servizi offerti infatti sono completamente gratuiti e tutti i dati e le informazioni presenti nel sito o tramite esso ottenute sono sempre ad esclusivo uso personale.

    2020/10/24 09:51

  • Termoidraulica, termoclima, caldaie e climatizzatori

    Anche se la termoidraulica in senso lato ed il bricolage in campo termoclima rientrano tra i propri hobby non è certo il Cybernauta la figura che possa aiutare gli utenti che necessitassero di interventi diretti di manutenzione, riparazione ed installazione di climatizzatori, caldaie a gas, scaldabagni, pannelli solari ed impianti idraulici di qualsiasi tipo. Si suggerisce pertanto di rivolgersi direttamente ad alcuni amici, veri professionisti del settore termoidraulico ed in particolare alla Pescetelli Impianti per la manutenzione e l'installazione di condizionatori, scaldabagni, caldaie, decalcificatori ed impianti termoidraulici nonché alla Termoidraulica Coico (Roma Nord) ed alla Termoidraulica Nigrelli (Roma Est-Guidonia) per l'acquisto e la fornitura del materiale termoidraulico, caldaie a gas, climatizzatori, ceramiche, rubinetteria, pavimenti, rivestimenti, mobili e complementi d'arredo bagno.

    2020/10/24 09:57

  • Vocaboli nel dizionario dei termini nautici

    Alcune volte viene "rinfacciato" come nel popolare dizionario italiano e inglese dei termini nautici e marinareschi manchino paradossalmente alcuni vocaboli comuni e ben conosciuti. A tal proposito si ricorda che il dizionario nautico non è affatto un "motore di ricerca" (es. Google o Bing) dove è possibile ricercare anche intere frasi a schema libero ma si tratta bensì di un semplice database dove "leggere" singoli vocaboli da digitare correttamente. Potrà sembrare strano ma la quasi totalità dei termini che sono stati segnalati in passato come "mancanti" erano invece regolarmente presenti in archivio. Ad esempio un utente, evidentemente di Roma :-), si ostinava a cercare "paiolo" e "paiolato" anziché i termini italiani corretti "pagliolo" e "pagliolato". Ciò non toglie che ovviamente molti vocaboli non sono comunque presenti nel dizionario e pertanto qualunque segnalazione di termini italiani ed inglesi con la rispettiva traduzione è sempre la benvenuta.

    2020/10/24 10:42

  • Valutazioni e perizie di barche

    Molto spesso il Cybernauta viene contattato per preventivi e sopralluoghi volti a periziare lo stato di un'imbarcazione e valutarne l'eventuale prezzo di compravendita ma purtroppo si tratta di un frequente scambio di persona con il quasi omonimo architetto Gino Ciriaci, anche lui a suo tempo collaboratore di Nautica Editrice Srl.

    2020/10/24 10:38

  • Panoramica delle riviste di nautica italiane

    Alcune volte i lettori lamentano che alcune testate non sono comprese tra quelle presenti nella sezione del sito dedicata al confronto degli argomenti trattati mensilmente dalle riviste nautiche italiane. A tal proposito si ricorda anche in questa sede che la panoramica mensile, in linea dal 2012, comprende soltanto le riviste di nautica che il Cybernauta ha avuto modo di consultare direttamente in passato ed ovviamente non è omnicomprensiva dell'attuale produzione editoriale di settore.

    Per l'assoluta mancanza di tempo e dello scemato interesse del Cybernauta per la nautica da diporto non è possibile inserire ulteriori testate nel confronto mensile che pertanto si limiteranno sempre a Bolina, il Giornale della Vela, il Gommone, Nautica, Vela e Motore, Barche a Motore e Motonautica (le ultime due non più pubblicate da tempo). Si prega pertanto di non avanzare richieste in tal senso.

    Si ricorda inoltre che, come chiaramente indicato, il grafico con le percentuali di gradimento rappresenta esclusivamente il numero di visualizzazioni di pagina (pageview) di ciascuna rivista nautica conteggiate su questo sito ed ovviamente non sono affatto un indicatore o una stima della diffusione delle riviste stesse, della loro tiratura, del numero di lettori o di abbonati. Alla stessa stregua le "stelle" riportate in corrispondenza di ciascuna rivista non costituiscono una "recensione" da parte dei visitatori del sito o del Cybernauta stesso ma misurano anch'esse esclusivamente le relative pageview. In tale ottica dunque è del tutto normale che continuino ad essere presenti percentuali e stelle di gradimento anche per testate che hanno sospeso da molto tempo le pubblicazioni.

    2020/10/24 10:45

  • Eventi e manifestazioni nautiche e sportive

    Per segnalare eventuali regate veliche ed altre competizioni sportive, saloni, fiere e meeting in programma in Italia ed in tutto il mondo che non siano già elencate o recensite in questo sito basta servirsi dell'apposito modulo di contatto inserendo nel testo una breve descrizione dell'evento, la data di svolgimento e l'indirizzo del sito web ufficiale della manifestazione, indicazione ovviamente indispensabile per poter procedere all'opportuna verifica.

    2020/10/24 10:49

  • Aggiornamento e validità degli Avvisi i Naviganti

    L'archivio degli Avvisi ai Naviganti disponibile in questo sito viene aggiornato di norma ogni due settimane, alcuni giorni dopo la pubblicazione di ciascun fascicolo edito dall'Istituto Idrografico della Marina (IIM). Nel sito è possibile consultare tutti gli avvisi "in vigore" (es. divieti e pericoli) pubblicati nella sezione "C1 - Informazioni Nautiche" di ciascun fascicolo quindicinale dell'IIM. Gli avvisi vengono considerati "in vigore" finché non vengono esplicitamente annullati in un fascicolo successivo a quello di pubblicazione anche nel caso si tratti di "avvisi a scadenza nota" ovvero avvisi nel cui testo viene riportato il periodo di validità dello stesso. E' pertanto possibile che per qualche località o area marittima vengano mostrati come vigenti alcuni avvisi che in effetti non sono più in vigore ma non ancora annullati formalmente alla voce "Informazioni Nautiche annullate" di ciascun fascicolo. Il testo di tutti gli avvisi viene inserito in archivio esattamente come viene pubblicato anche se presenta ad esempio errori di ortografia o battitura. In alcuni rari casi è possibile che vengano invece corretti gli errori ortografici eventualmente presenti nei titoli degli annunci stessi.

    N.B. A partire dal fascicolo n. 6/2019 IIM del 13 marzo 2019 non vengono più pubblicate le informazioni nautiche di tipo "C1" in vigore. Considerata quindi la mancanza degli aggiornamenti quindicinali da parte dell'Istituto Idrografico della Marina, l'intera sezione del sito si limita a svolgere la funzione di archivio storico degli avvisi ai naviganti con la possibilità di consultare gratuitamente tutte le infomazioni nautiche C1 emesse in passato relative a determinate località o specifici settori marittimi ed in seguito scadute ed annullate.

    2020/01/26 11:38

  • Modalità per ricevere, notizie, informazioni ed aggiornamenti

    La migliore opzione per tenere traccia delle ultime novità presenti nel sito oppure per ottenere le ultime notizie nautiche o eventi sportivi di ciclismo, sci alpino e sport olimpici è la consultazione periodica della pagina dedicata alle news eventualmente avvalendosi di uno degli innumerevoli programmi software, app o plugin dedicati al monitoraggio delle variazioni nelle pagine web. L'altro canale è naturalmente Twitter, il social network di micromessaggistica (max 280 caratteri), tramite il quale i followers del Cybernauta (Twitter@cybernauta) ricevono in tempo reale ed in forma sintetica le stesse informazioni che vengono pubblicate nella pagina degli eventi e novità. Non è previsto l'utilizzo di feed RSS/Atom oppure l'invio di SMS mentre potrebbe essere presa in considerazione la possibilità di utilizzare una lista di distribuzione e una newsletter da inviare per e-mail qualora venissero avanzate un congruo numero di richieste in tal senso.

    2018/11/30 20:50

  • Visualizzazione del sito con smartphone o tablet

    Questo sito, pur non essendo sviluppato in funzione dei dispositivi mobili, è generalmente consultabile adeguatamente con tutti gli smartphone o tablet di recente generazione. In ogni si invitano i lettori che avessero difficoltà ad accedere a qualche pagina oppure che non riuscissero ad utilizzare qualcuno dei servizi forniti a segnalare il problema tramite il modulo di contatto non dimenticando di specificare l'indirizzo esatto della pagina che non si riesce a visualizzare correttamente, il modello di smartphone o tablet, nonché il sistema operativo (es. Android 11, iOS 14, ecc.) ed il browser mobile (es. Firefox 81, Chrome 86, ecc.) utilizzato.

    2020/10/24 10:59

  • Sponsorizzazioni, annunci e pubblicità gratuita sul sito

    Questo sito non è affiliato e non partecipa ad alcun circuito pubblicitario locale, nazionale o internazionale ed i pochi "banner" eventualmente visibili (alla data sotto indicata) sono messaggi informativi gratuiti di alcuni amici. Ciò premesso non significa che non sia possibile inserire in pagine specifiche o nell'intero sito banner o altre tipologie di annunci in formato grafico o testuale. Poiché non è possibile vendere direttamente pubblicità sono eventualmente benvenute libere offerte di sostegno al mantenimento del sito, inviate tramite carta di credito o saldo PayPal esclusivamente a titolo di apprezzamento per il lavoro svolto con dedizione e passione in tutti questi anni e che siano di stimolo a proseguire in futuro.

    Per ringraziare gli utenti delle loro generose offerte il Cybernauta potrebbe poi inserire gratuitamente banner, messaggi pubblicitari o note informative che indirizzino i visitatori del sito verso specifiche "splash page" ospitate su siti web esterni o social network (es. Facebook). Le dimensioni disponibili per i banner sono quelle standard IAB 728x90 e 300x250 nonché quelle non standard 430x215 e 200x90 in file testuali html standard (javascript escluso) o grafici con formato jpeg, png o gif da ospitare obbligatoriamente su questo server. In ogni caso gli eventuali link in uscita avranno sempre l'attributo "rel=nofollow" oppure il più recente "rel=sponsored".

    Le eventuali richieste di pubblicità o sponsorizzazione del sito dovranno sempre essere in linea con le "Istruzioni per i webmaster" e le "Norme sulla qualità" di Google ed in tal senso evidentemente non è possibile ospitare nessun tipo di guest post. Si legga in proposito anche questa FAQ ricordando che il Cybernauta è Google Product Expert Gold e collaboratore principale del Forum Webmaster di Google (Google Top Contributor, livello 10, badge 250 RA). Ovviamente non è prevista una "dashboard" di controllo e gestione (tipo Google ADS) o un sistema di statistiche del rendimento delle inserzioni.

    2020/10/24 11:33

  • Non trovo la risposta tra queste FAQ

    Spesso i lettori dopo aver inviato una richiesta al Cybernauta vengono rimandati a questa pagina che raccoglie le domande ricorrenti lamentando poi che in qualche caso una risposta non riescono comunque a trovarla. Si ricorda quindi che quanto viene riportato in questa pagina va sempre interpretato ed esteso per analogia alle fattispecie d'interesse. In ogni caso si fa presente che se un argomento è trattato direttamente o per analogia in questa pagina è molto poco probabile ottenere una risposta diretta. E' inoltre possibile che si venga indirizzati a questa pagina perché sono stati richiesti dati d'archivio (es. meteorologici) o altre informazioni a valore aggiunto (es. codice risposta R0013: dati disponibili) senza aver provveduto ad un'offerta di sostegno al mantenimento del sito di importo libero (es. a partire dall'equivalente di una pizza e una birra) tramite il servizio PayPal quale tangibile apprezzamento per tutto il lavoro profuso sul sito stesso con dedizione e passione in quasi 30 anni di attività.

    2020/10/17 11:58

  • Non ho ricevuto risposta alla mia richiesta

    Nei limiti del poco tempo a disposizione si cerca sempre di soddisfare le richieste dei lettori ma è ovviamente possibile che qualcuno non ottenga una risposta soprattutto per i seguenti motivi:

    1. Il richiedente non ha digitato correttamente il proprio indirizzo e-mail nel modulo di contatto. Molte risposte infatti non vengono recapitate al destinatario proprio perché l'indirizzo cha ha indicato è sbagliato o mal digitato. E' altresì possibile che la casella di posta elettronica del richiedente sia piena, mal configurata o soggetta ad eventuali sistemi di filtraggio della corrispondenza in arrivo (es. whitelist, antispam, ecc.) personali e/o del proprio Internet provider.

    2. Una risposta che può soddisfare la richiesta del lettore è già presente direttamente o per analogia in questa pagina che raccoglie le domande ricorrenti.

    3. Si sono richieste informazioni o dati d'archivio (es. dati meteorologici storici) a valore aggiunto senza aver provveduto ad un'offerta di sostegno al mantenimento del sito con carta di credito o saldo PayPal di importo ovviamente libero a partire dall'equivalente di una birra e una pizza (es. 10 euro).

    4. Si è prospettato un utilizzo delle informazioni o dei dati richiesti diverso dall'uso personale o comunque non conforme alle condizioni e termini di servizio.

    5. Si è dichiarato nel modulo di contatto di aver provveduto ad un'offerta di sostegno al sito senza averlo davvero fatto.

    6. Si è provveduto ad un'offerta di sostegno al mantenimento del sito tramite il servizio PayPal ma la richiesta non è ragionevole ad esempio perché sono stati richiesti troppi dati d'archivio o elaborazioni troppo gravose in termini di tempo e di risorse da utilizzare.

    7. Si è effettuata una donazione ad un beneficiario sbagliato ad esempio perché non si sono utilizzati i link specifici verso PayPal presenti in questo sito.

    8. Si è effettuata una donazione tramite PayPal servendosi di funzionalità non supportate quali ad esempio i profili di pagamento automatico o servizi similari propri dei conti di tipo "business".

    9. Si è effettuata una donazione in passato ottenendo eventualmente una risposta senza aver provveduto ad una nuova offerta a fronte di una nuova richiesta ad esempio di dati meteorologici d'archivio.

    2020/10/24 11:43

  • Contatto telefonico diretto

    Per ragioni organizzative è opportuno contattare il Cybernauta soltanto tramite posta elettronica servendosi dell'apposita pagina dove fra l'altro è possibile specificare direttamente l'argomento, ottimizzando in tal modo la richiesta al fine di poter ottenere una eventuale risposta al più presto possibile in relazione al poco tempo a disposizione. Si fa comunque presente che normalmente non si risponde direttamente a richieste riguardanti argomenti già ampiamente trattati, anche per analogia, nel sito o in questa stessa pagina di domande ricorrenti. Si ricorda infine che il Cybernauta non presta consulenze professionali e non effettua didattica o perizie tecniche.

    2020/10/24 11:47

Si tenga presente che, nonostante questa raccolta delle domande più frequenti venga rivisionata ed aggiornata regolarmente, sono possibili divergenze o contraddizioni fra qualcuna delle risposte fornite. In ogni caso quanto qui riportato soprassiede qualsiasi nota o testo pubblicato in altre pagine del sito. Si invitano pertanto i lettori a segnalare eventuali incongruenze, errori o comunque passaggi non chiari eventualmente riscontrati nei testi pubblicati servendosi delle apposite voci del modulo di contatto. E' altresì possibile che la versione PDF della pagina non sia stata ancora allineata al testo correntemente visualizzato nel sito ed in essa non funzionino correttamente i collegamenti ipertestuali (link) eventualmente presenti. Le risposte alle domande frequenti (FAQ) elencate nel presente documento costituiscono parte integrante delle "Condizioni d'uso e termini del servizio" del sito.

Aggiornamento pagina:
2020/10/31 09:47:04

Un sentito ringraziamento a chi nel corso del tempo ha contribuito al mantenimento ed allo sviluppo del sito con un'offerta di sostegno.

Aggiornare sempre il proprio browser

Per un'esperienza di navigazione ottimale in questo sito ma soprattutto per la vostra sicurezza sulla rete Internet si raccomanda di aggiornare sempre il browser utilizzato. In ogni caso per fruire al meglio di questo sito è indispensabile nel browser che sia sempre abilitato il supporto Javascript e CSS. E' possibile che la visualizzazione di alcune pagine del sito sia incompatibile con alcuni sistemi di velocizzazione della navigazione, proxy o cache disponibili in alcuni browser di recente generazione. In tali casi sporadici si consiglia di disabilitare temporaneamente tali sistemi oppure di servirsi di un browser diverso e/o di una connessione alternativa a quella attualmente in uso.

Redazione delle risposte alle domande ricorrenti di meteorologia, climatologia, nautica, sport e tempo libero in collaborazione con gli amici di Termoidraulica Coico, Termoidraulica Nigrelli, Pescetelli Impianti e Coico+3 Articoli Termoidraulici, aziende di Roma specializzate nella fornitura, manutenzione ed installazione di impianti di riscaldamento, condizionamento e climatizzazione, gas e termoclima, pannelli solari termici e fotovoltaici, caldaie e climatizzatori.

K16PC71-faq