18.207.255.49 @ 2019/12/07 16:18:14
Coppa del Mondo di Sci Alpino 2020

IL CYBERNAUTA
Internet e dintorni

Panoramica dei programmi cartografici e dei simulatori software di videoplotter NMEA 0183 su personal computer, Navigate, WinGPS, Ibis

Articolo di
Paolo Ciraci

Pubblicato su nautica
414-Ottobre 1996

Aggiornamento: 2019/05/18 09:59:07

"Il Cybernauta", la rubrica mensile da cui è tratto il presente articolo, è stata pubblicata sulla rivista Nautica da Novembre 1995 (n. 403) fino ad Ottobre 2001 (n. 474) ed aveva come tema conduttore il rapporto tra la nautica, la meteorologia e la rete Internet. Considerata pertanto la materia in continua e frenetica evoluzione, alcune delle informazioni fornite possono risultare oggi obsolete ed andrebbero pertanto utilizzate soprattutto a fini storici.

Rivista Nautica - Mensile Internazionale di Navigazione

Per contattare direttamente il Cybernauta: Mailto@cybernauta

Risposte alle domande più frequenti: FAQ@cybernauta

Il Cybernauta è presente anche su Twitter: Twitter@cybernauta

"BRUTTI" MA BUONI

I "navigatori" del grande mare di internet avranno avuto modo di rilevare come negli ultimi tempi le pagine e i siti web siano diventati sempre più sofisticati. Aspetto grafico molto curato e multimedialità assai spinta per sfruttare in pieno le possibilità offerte dai browser dell'ultima generazione come Netscape Navigator 3 e Microsoft Internet Explorer 3, le cui versioni definitive sono uscite quasi in contemporanea proprio al momento in cui mi accingo a scrivere quest'articolo. Purtroppo, molto spesso, tanta bellezza estetica dei siti non si accompagna ad un'altrettanta bontà dei contenuti, anzi in verità spesso questi ultimi neanche si riescono a vedere sia perché sono inconsistenti sia perché una grafica tanto pesante richiede linee velocissime che non sono a disposizione di molti utenti. Certo il detto: "anche l'occhio vuole la sua parte" è da tenere in considerazione, ma la forma, a mio avviso, non deve in nessun caso prendere il sopravvento sulla sostanza.

Proprio per sottolineare questa mia assoluta preferenza per la funzione informativa, in questo articolo vi voglio parlare di due siti in cui la grafica non è assolutamente curata (anzi non c'è proprio), ma che dispongono di una mole enorme di documentazione e software d'interesse nautico.

Vediamo anzitutto il sito canadese intitolato "NMEA-0183 and GPS Information" ottimamente mantenuto da Peter Bennett. Si tratta di un classico archivio ftp con una sola semplice pagina web, usata solamente come interfaccia per i moderni browser e non certo per "stupire" i visitatori.

Nell'archivio si possono ovviamente trovare tutte le informazioni che si desiderano sul GPS (Global Positioning System) e sul collegamento dei ricevitori con altri apparati elettronici e personal computer via interfaccia (National Marine Electronics Association). Esaminiamo brevemente, visto il limitato spazio a disposizione, i principali contenuti dell'archivio. Anzitutto le FAQ (Frequently Asked Question), cioè documenti in cui vengono riportate le domande più ricorrenti su determinati argomenti con relative risposte. C'è naturalmente la gps faq curata direttamente da Peter Bennett, la nmea faq, la Garmin faq, la nicad battery faq ecc. Le informazioni offerte coprono un ampio ventaglio di argomenti tra i quali testi relativi ai più diffusi ricevitori reperibili in commercio. I testi, tutti ovviamente in inglese, pur avendo un buon contenuto tecnico sono facilmente comprensibili anche da chi non è espertissimo in materia.

Troviamo poi le sezioni dedicate al software freeware (completamente gratuito) o shareware (che richiede il pagamento di una piccola somma, la c.d. "registrazione", dopo aver provato il prodotto per un determinato periodo di tempo). Si tratta quasi esclusivamente di programmi per pc/windows tranne un solo titolo per Macintosh. La parte del leone naturalmente la fanno i simulatori di videoplotter, cioè quei prodotti software, che consentono l'interfacciamento del ricevitore GPS al pc ed il conseguente plottaggio dei dati ricevuti sulla carta nautica visualizzata sullo schermo del computer.

Per utilizzare questo tipo di programmi occorre un ricevitore GPS, un personal computer su cui sia installata una qualsiasi versione di windows, un semplice cavo di collegamento e, naturalmente, le carte nautiche in formato elettronico. Proprio la difficoltà di reperire queste ultime è il punto debole di questo tipo di programmi che in genere funzionano molto bene, tanto da poter rivaleggiare con i videoplotter tradizionali. La soluzione più ovvia è quella di utilizzare uno scanner per acquisire dagli originali le carte nautiche necessarie. Tale operazione però non è certo alla portata di tutti visto che gli scanner, soprattutto quelli piani, non sono ancora fra gli accessori più diffusi tra i possessori di personal computer. Inoltre, almeno per quanto riguarda l'Europa, non è ipotizzabile che qualcuno pensi di scannerizzare le carte ufficiali per rivenderle a basso costo su cdrom visto che si tratta di prodotti sotto copyright. Diverso è il discorso per l'America dove le carte NOAA non hanno vincoli di questo tipo. Bisogna inoltre tener ben presente che i videoplotter tradizionali restano comunque insuperabili per un uso in ambiente marino generalmente abbastanza ostile ai personal computer.

Sono tre i programmi di emulazione di videoplotter disponibili: Navigate 1.5, WinGPS 3.9 e IBIS 1.1, freeware il primo e shareware gli altri due. Navigate è sicuramente il più semplice di tutti e probabilmente soffre ancora di problemi di "gioventù" visto che ogni tanto ha dei malfunzionamenti comunque non determinanti; ha però il vantaggio di essere completamente gratuito. Molto più sofisticato WinGPS, il primo nato e sicuramente il più noto. Ne esiste sia la versione per windows 3.1 che quella specifica per windows 95 e la registrazione costa 50 dollari. Molto interessante appare IBIS (Integrated Boat Information System), programma molto complesso dalle ampie funzionalità che non si limitano alla sola simulazione del videoplotter. Ad esempio cito per tutte la funzione MOB che attiva le procedure per il recupero dell'uomo a mare. Anche per IBIS il costo della registrazione è di 50 dollari.

Il GPS naturalmente non ha soltanto un utilizzo in campo nautico per cui nell'archivio sono presenti anche alcuni programmi di supporto per Street Atlas 3 e Microsoft Auto Map 4, prodotti non ancora molto diffusi in Europa ma che in America riscuotono notevole successo.

Il software presente nell'archivio di Peter Bennett non riguarda solamente la gestione del GPS, sono infatti presenti molti altri programmi di utilizzo nautico fra cui segnalo quelli relativi alle previsioni delle maree.

Ad ogni modo il sito più fornito di programmi ad uso nautico resta certamente il Archive presso la "Ronin House" mantenuto da Ben Smith. Anche in questo caso si tratta di un sito dall'aspetto spartano ma molto ben fornito di software nautico, fra cui spicca quello specifico per l'astronavigazione. Il server ospita inoltre ben tre mailing list (liste di distribuzione via posta elettronica in cui ogni messaggio scritto viene recapitato a tutti gli iscritti alla lista stessa). Si tratta della lista "navigation" dove si discute di tutti i temi e le problematiche della navigazione a vista e astronomica, della lista "multihull" specifica per le imbarcazioni pluriscafo e della lista "cruising" dedicata alle crociere. Ci sono tutte le informazioni per iscriversi a tali liste e ricevere i messaggi nella propria mailbox e, cosa importante, ci sono gli archivi in cui i vecchi messaggi vengono archiviati e catalogati per argomento per una facile ricerca e consultazione.

Considerata l'abbondanza di ottimo materiale presente tornerò sicuramente in futuro a parlare di questi siti: "brutti" nell'aspetto, considerato l'attuale standard grafico delle pagine web, ma davvero buoni nei contenuti.

Paolo Ciraci Il Cybernauta
Salone Nautico di Genova
K16PC71-articoli