18.207.238.169 @ 2019/12/07 08:40:38
Coppa del Mondo di Sci Alpino 2020

IL CYBERNAUTA
Internet e dintorni

Rassegna dei più diffusi e popolari simulatori di vela per personal computer proposti da Posey Yacht Design, Starboard Software, Stentec e Vivid Simulations

Articolo di
Paolo Ciraci

Pubblicato su nautica
441-Gennaio 1999

Aggiornamento: 2019/05/18 09:59:07

"Il Cybernauta", la rubrica mensile da cui è tratto il presente articolo, è stata pubblicata sulla rivista Nautica da Novembre 1995 (n. 403) fino ad Ottobre 2001 (n. 474) ed aveva come tema conduttore il rapporto tra la nautica, la meteorologia e la rete Internet. Considerata pertanto la materia in continua e frenetica evoluzione, alcune delle informazioni fornite possono risultare oggi obsolete ed andrebbero pertanto utilizzate soprattutto a fini storici.

Rivista Nautica - Mensile Internazionale di Navigazione

Per contattare direttamente il Cybernauta: Mailto@cybernauta

Risposte alle domande più frequenti: FAQ@cybernauta

Il Cybernauta è presente anche su Twitter: Twitter@cybernauta

VELA VIRTUALE

Durante i lunghi e freddi mesi invernali sono moltissimi i diportisti costretti a rinunciare alla loro grande passione, soprattutto quelli che non hanno la fortuna di vivere nelle vicinanze di località marine o lacustri e in particolare i velisti. Fortunatamente la moderna tecnologia mette a disposizione degli appassionati interessanti strumenti, da affiancare alle tradizionali letture di libri e riviste, per vivere, sia pure in minima parte, le straordinarie emozioni che suscita in noi il rapporto ravvicinato con il mare ed il vento. Il personal computer, oltre ad essere un indispensabile strumento di lavoro, si dimostra così un valido compagno di divertimento. Sono sempre di più i video game e i programmi dedicati al tempo libero e fra questi gli amanti della vela troveranno ottimi simulatori per divertirsi, imparare e mantenersi in allenamento nell'attesa della bella stagione.

Prima di acquistare un simulatore di vela occorre assicurarsi di disporre di un computer dalle caratteristiche hardware e software adeguate al suo corretto funzionamento. Non c'è niente di più frustrante infatti, soprattutto per chi non è un tecnico, del cercare di installare e far funzionare, spesso senza riuscirvi, un prodotto acquistato per passare tranquillamente qualche momento di svago. A questo proposito consiglio di controllare molto bene le specifiche dichiarate dal produttore e nel caso vengano indicati sia i requisiti minimi che quelli consigliati, considerare questi ultimi come indispensabili senza tenere conto dei primi. Nel caso vengano riportati solo i requisiti minimi e che questi corrispondano esattamente alla propria configurazione si tenga presente che si può comunque incorrere in qualche problema di installazione e funzionamento. Il mio consiglio è pertanto di mantenere un buon margine di sicurezza tra i requisiti richiesti e le caratteristiche del proprio computer. Inoltre alcuni programmi prevedono l'installazione aggiuntiva di componenti hardware (schede, connettori particolari, ecc.) che potrebbero causare qualche malfunzionamento. Molti produttori di software consentono di scaricare via Internet dei dimostrativi dei propri prodotti che, oltre ad essere fondamentali per valutare le caratteristiche del programma, sono estremamente utili per controllarne l'effettivo funzionamento sul proprio computer.

Altro parametro da prendere in considerazione nella scelta di un simulatore di vela è la sua finalità. Se l'obiettivo è semplicemente quello di offrire alcune ore di piacevole relax alla stessa stregua di un qualsiasi altro computer game allora ci si orienterà su quel prodotto che offra l'aspetto multimediale più sofisticato e l'interfaccia utente più accattivante magari a scapito della effettiva qualità della simulazione. Se invece, oltre all'aspetto ricreativo, si è interessati alla funzione didattica bisognerà optare per quei prodotti che maggiormente hanno saputo riportare in un modello matematico, magari a scapito dell'estetica e della facilità d'uso, l'infinità di fattori che influenzano la corretta conduzione della barca a vela sia nel diporto che nelle competizioni agonistiche.

In ogni caso quasi tutti i più recenti simulatori di vela hanno raggiunto un altissimo grado di perfezione tecnica sia dal punto di vista velico che multimediale ed ergonomico riuscendo a soddisfare le esigenze e le aspettative di un pubblico veramente eterogeneo.

Il mercato di questo tipo di prodotti è caratterizzato da una altissima concentrazione nelle mani di pochissimi produttori di software. Anche se negli ultimi tempi si è molto ampliata l'offerta di programmi molto validi da parte di un sempre maggior numero di software house, si può ragionevolmente dire che le prime quattro si accaparrano la quasi totalità della produzione.

La Posey Yacht Design produce simulatori di vela sin dal 1983 (sistemi Apple e Msdos) ed attualmente ne ha in catalogo cinque fra cui gli utenti potranno scegliere quello che più soddisfa le proprie esigenze sia ludiche che didattiche: 1) Tactics & Strategy Simulator; 2) Sailing Tactics Simulator 2000; 3) Coastal Cruising Simulator; 4) Sailing Dynamics Instructor; 5) Advanced Racing Simulator 2000. Tutti i prodotti sono commercializzati per i sistemi operativi Windows e Macintosh, non richiedono componenti hardware aggiuntive (si pilotano semplicemente con mouse e tastiera) e dispongono di una versione dimostrativa, prelevabile dal proprio sito web, limitata nelle funzionalità ma comunque completa e pertanto perfettamente idonea ad illustrarne le caratteristiche. Da notare che i simulatori Posey sono quelli meno esigenti in termini di risorse richieste al computer: per molti di essi basta un vecchio pc 486 con scheda video VGA e un semplice dischetto.

La Starboard Software produce da tempo Sailing Master (la versione 1 è del 1991 e la 2 del 1995), uno dei best seller della categoria con migliaia di installazioni in tutto il mondo, disponibile in versione per Windows (3.1 o 95) e per Mac (System 6 o superiore). Sailing Master si distingue per una grafica alquanto rudimentale (si vede che non è un prodotto recentissimo) ma è considerato uno dei migliori per quanto riguarda la competizione tra due giocatori e addirittura insuperabile nelle manovre che precedono la partenza. Non è disponibile una versione dimostrativa.

La società olandese Stentec per molto tempo ha detenuto in Europa la supremazia del mercato dei simulatori di vela. Attualmente vengono distribuiti tre pacchetti software distinti: Sail Simulator 3.0, Match Racing 2000 e Laser Match Racing, tutti per i sistemi operativi Windows (3.1 o 95). Il primo è più spiccatamente dedicato alla simulazione pura e alla didattica mentre negli altri due prevale il gioco. A questi titoli si aggiunge il vecchio Sail Simulator 2.1 per Msdos utilizzabile comunque anche da Windows. Per quest'ultimo come pure per Match Racing 2000 è disponibile una versione dimostrativa.

Concludo questa breve rassegna con Sail 2000, lo splendido simulatore della Coppa America della Vivid Simulations. Con questo prodotto, evoluzione del già ottimo Sail 95, si è a mio avviso raggiunto un buon compromesso tra la perfezione della simulazione e la spettacolarità multimediale. Il programma è disponibile solamente per i sistemi operativi Windows (3.1 o 95) ed è, fra quelli che ho esaminato in questo articolo, quello che richiede il computer dalle caratteristiche più avanzate, segno evidente questo del grado di sofisticazione tecnica raggiunto con questo prodotto. Non per niente Nautica ha scelto di commercializzare proprio questo simulatore tramite un'apposita pagina su Nautica On Line.

Buon vento virtuale a tutti.

Paolo Ciraci Il Cybernauta
Salone Nautico di Genova
K16PC71-articoli