44.210.149.205 @ 2024/04/14 18:34:59

il Cybernauta
Internet e dintorni

A cura di Paolo Ciraci:
consulenza informatica, meteorologia e nautica ed inoltre sport, tempo libero, turismo, enogastronomia, bricolage e termoidraulica. Ideazione, creazione e gestione di siti web, servizi Internet e social network, ICT/EDP manager & SEO, Google Product Expert e Webmaster Top Contributor.

Aggiornamento sito
2024/04/14 15:15

UCI World Ranking - Ciclismo in Cifre

Classifica individuale

1. Tadej Pogacar (SLO)
2. Jonas Vingegaard (DEN)
3. Remco Evenepoel (BEL)

Classifica a squadre

1. UAE Team Emirates (UAE)
2. Lidl-Trek (USA)
3. Alpecin-Deceuninck (BEL)

Classifica per nazioni

1. BELGIO
2. DANIMARCA
3. SLOVENIA

World Ranking 2024

aggiornato al 2024/04/09

Ciclismo in Cifre - Giro d'Italia 2024, statistiche, classifiche e ordine d'arrivo delle tappe

Classifica generale della maglia rosa 2023

1.  SLO  Primoz Roglic
2.  GBR  Geraint Thomas
3.  POR  Joao Almeida

Ordine d'arrivo della 1ª tappa 2024

Disponibile dal 4 maggio 2024 dopo la conclusione ed ufficializzazione del risultato della prima frazione in programma.

Il Ciclismo in Cifre - Tour de France 2023, statistiche, ordine d'arrivo e classifiche del 109° Giro di Francia

Classifica generale della maglia gialla 2023

1.  DEN  Jonas Vingegaard
2.  SLO  Tadej Pogacar
3.  GBR  Adam Yates

Ordine d'arrivo dell'ultima tappa 2023

1.  BEL  Jordi Meeus
2.  BEL  Jasper Philipsen
3.  NED  Dylan Groenewegen

Il Ciclismo in Cifre - Vuelta a España 2023, statistiche, risultati e classifiche del 78° Giro di Spagna

Classifica generale della maglia rossa 2023

1.  USA  Sepp Kuss
2.  DEN  Jonas Vingegaard
3.  SLO  Primoz Roglic

Ordine d'arrivo dell'ultima tappa 2023

1.  AUS  Kaden Groves
2.  ITA  Filippo Ganna
3.  GER  Nico Denz

FIS World Cup 2024 - Coppa del Mondo di Sci Alpino

Coppa del mondo di sci femminile 2024

1. Lara Gut-Behrami (SUI)
2. Federica Brignone (ITA)
3. Mikaela Shiffrin (SUI)

Coppa del mondo di sci maschile 2024

1. Marco Odermatt (SUI)
2. Loic Meillard (SUI)
3. Manuel Feller (AUT)

Olimpiadi in Cifre - Pechino 2022, risultati, statistiche, medagliere, atleti e paesi partecipanti

Le ultime notizie in ambito clima e meteo, nautica, sport e tempo libero in collaborazione con gli amici di Termoidraulica Coico, Termoidraulica Nigrelli e Coico+3 Articoli Termoidraulici, aziende di Roma specializzate nella fornitura, installazione e manutenzione di impianti di riscaldamento, climatizzazione, condizionamento, termoclima e gas, caldaie, climatizzatori e pannelli solari termici e fotovoltaici.

Per contattare direttamente il Cybernauta: Mailto@cybernauta

Risposte alle domande più frequenti: FAQ@cybernauta

La pagina Facebook curata dal Cybernauta: Facebook@cybernauta

Novità e notizie n. 54

  • Solstizio d'estate 2022 - 21 Giugno ore 09:14 GMT

    Solstizio d'Estate 2022

    L'estate 2022 dal punto di vista astronomico inizierà alle 09:14 UTC del 21 Giugno, ovvero il solstizio d'estate quest'anno cade martedi mattina alle ore 11:14 secondo l'ora legale italiana ed europea (CEST). Nella sezione meteo del sito è come sempre disponibile la tavola riepilogativa che riporta l'orario esatto del solstizio d'estate, dell'equinozio d'autunno, del solstizio d'inverno e dell'equinozio di primavera dal 2000 al 2049.

    2022/06/20 12:00

  • La Termoidraulica Nigrelli di Guidonia, Roma, comunica la disponibilità a magazzino delle pompe di calore Vaillant in pronta consegna con potenze da 6 a 15 kW, anche in versione trifase, tra cui i modelli Vaillant aroTHERM Plus per raffrescamento, riscaldamento ed erogazione ACS impiegabili nei sistemi radianti a pavimento e negli impianti a media temperatura realizzati con fancoil ma risultano una soluzione idronica idonea anche per impianti di riscaldamento tradizionali ad alta temperatura con radiatori e termosifoni. Riteniamo che questa informazione sulla disponibilità immediata delle PDC Vaillant sia molto importante per gli utenti considerati gli attuali lunghissimi tempi di attesa per le consegne (parecchi mesi) delle pompe di calore ed il forte aumento dei costi energetici a causa della crisi ucraina e (soprattutto) della speculazione che ne è conseguita.

    2022/06/07 15:30

  • Il giorno più lungo - Lo sbarco in Normandia

    Ricade oggi il 78° anniversario dello sbarco delle truppe alleate in Normandia (Francia) sulle spiagge codificate, da ovest ad est, come Utah, Omaha, Gold, Juno e Sword. Alle ore 6:30 di martedi 6 giugno 1944 infatti, universalmente conosciuto come il "giorno più lungo" o D-Day nel gergo militare anglosassone, prese il via la più imponente operazione di sbarco della storia che diede inizio al piano anglo-americano d'invasione dell'Europa nord-occidentale, in codice Operazione Overlord.

    Militari americani sbarcano sulla spiaggia Omaha in Normandia nella celebre foto di Robert Capa

    La celebre foto di Robert Capa che documenta lo sbarco dei militari americani sulla spiaggia Omaha in Normandia sotto il fuoco tedesco.

    2022/06/06 00:00

  • Aggiornamento al mese di Maggio 2022 delle statistiche sulla popolarità delle riviste di nautica italiane con il grafico delle percentuali di gradimento da parte dei lettori delle pubblicazioni mensili presenti nell'abituale confronto degli argomenti trattati nei numeri in edicola o in edizione digitale di: Bolina, il Gommone, Giornale della Vela, Nautica, Vela e Motore.

    2022/06/01 17:43

  • L'australiano Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) ha trionfato nella 105ª edizione del Giro d'Italia conclusasi oggi con l'ultima tappa a cronometro che prevedeva, come per l'edizione 2019, uno spettacolare arrivo nell'Arena di Verona ed è pertanto il primo rappresentante del suo paese ad imporsi nella "Corsa Rosa". Già nel Giro 2020 Hindley era riuscito ad indossare la Maglia Rosa nella 20ª tappa con arrivo al Sestriere strappandola al compagno di squadra Wilco Kelderman per vedersela poi sottrarre da Tao Geoghegan Hart nella cronometro finale con arrivo in Piazza del Duomo a Milano. Quest'anno invece le cose sono andate molto meglio per l'australiano che ha indossato la Maglia Rosa al termine del c.d. "tappone dolomitico" con arrivo sulla Marmolada sottraendo il simbolo del primato all'ecuadoriano Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) grazie ad uno scatto fulminate sulla micidiale salita finale del Passo Fedaia che gli ha permesso di guadagnare quasi un minuto e mezzo sul rivale, già vincitore del Giro 2019. Nella successiva cronometro finale di Verona, con un percorso di di soli 17 Km, Hindley ha potuto controllare agevolmente il tentativo di recupero di Carapaz che alla fine subirà un distacco di minuto e 18 secondi in classifica generale. Sul terzo gradino del podio è salito lo spagnolo Mikel Landa Meana (Bahrain Victorious), già terzo nel Giro 2015, con un ritardo in classifica di 3 minuti e 24 secondi dal vincitore. Splendido quarto posto per il grande Vincenzo Nibali che di Giri d'Italia ne ha vinti ben due nella sua lunga carriera (2013 e 2016). Purtroppo l'edizione 2022 è stata l'ultima per il quasi 38enne "Squalo dello Stretto" che in occasione della 5ª tappa con arrivo nella sua Messina ha purtroppo annunciato il ritiro dall'attività agonistica al termine di questa stagione. Ottimo anche il piazamento di Domenico Pozzovivo che alla soglia dei 40 anni guadagna la Top-10 piazzandosi all'8° posto in classifica generale. Sono state 5 le vittorie di tappa italiane: Alberto Dainese (11ª tappa), Stefano Oldani (12ª tappa), Giulio Ciccone (15ª tappa), Alessandro Covi (20ª tappa), Matteo Sobrero (21ª tappa). Da segnalare particolarmente l'impresa di Covi che si è imposto per distacco nel "tappone dolomitico" transitando per primo anche sulla Cima Coppi 2022 ovvero i 2239 metri s.l.m del mitico Passo Pordoi che nel tracciato di gara precedeva l'assalto finale alla Marmolada.

    In occasione del successo in rosa di Jai Hingley è stata aggiornata la classifica generale di tutti i 449 ciclisti che nella storia del ciclismo, dal 1892 ad oggi, si siano imposti in almeno una delle cinque classiche monumento, oppure che si siano aggiudicati uno dei tre grandi giri a tappe, che abbiano indossato la maglia iridata di campione del mondo o che si siano fregiati del titolo di campione olimpico su strada. Tra i corridori ancora in attività Vincenzo Nibali con 7 successi, 4 grandi giri e 3 classiche monumento è quello meglio piazzato in classifica insieme al britannico Christopher Froome entrambi al 17° posto assoluto. Il prossimo aggiornamento è previsto per domenica 24 luglio 2022 al termine del Tour de France 2022.

    2022/05/29 22:05

  • Calendario della Coppa del Mondo 2023 di sci alpino

    Sci Alpino in Cifre

    E' disponibile il nuovo calendario della FIS World Cup 2023 con tutte le 84 gare (41 femminili e 42 maschili più un evento a squadre miste) di discesa libera, super-g, slalom gigante, slalom speciale e slalom parallelo che si disputeranno nella stagione sciistica 2022-2023, a partire dal tradizionale slalom gigante di apertura autunnale sul ghiacciaio di Soelden, Austria, il 22 e 23 Ottobre 2022, fino alle finali della Coppa del Mondo di Soldeu (Andorra), in programma dal 15 al 19 Marzo 2023.

    2022/05/26 15:30

  • Archivio meteo storico giornaliero di Aprile 2022

    Archivio meteo storico giornaliero 1980-Aprile 2022 Immagine Meteosat del 2022/04/15 11:15 UTC © Eumetsat

    Aggiornato al mese di Aprile 2022 l'archivio delle temperature medie, minime, massime, pioggia, vento, pressione atmosferica, umidità relativa e di tutti gli altri dati meteorologici storici rilevati quotidianamente dal 1980 ad oggi presso le stazioni meteo presenti nelle maggiori città italiane.

    2022/05/20 17:45

  • Aggiornate le statistiche del moto ondoso nel Mediterraneo centrale con le medie climatiche mensili di altezza delle onde, direzione prevalente di provenienza delle onde, periodo d'onda medio e di picco. Sono disponibili sia le medie giornaliere che quelle riferite alle ore sinottiche 00, 06, 12 e 18 UTC elaborate per le 13 boe ondametriche italiane attive fino a tutto l'anno 2014.

    2022/05/12 22:49

  • Il presidente della FISI (Federazione Italiana Sport Invernali) Flavio Roda con la delibera n. 289 ha ufficializzato oggi gli elenchi dei componenti dello staff tecnico e degli atleti italiani del settore maschile (34 sciatori) e femminile (33 sciatrici) selezionati per partecipare alle competizioni nella stagione sciistica 2022-2023 a partire dalla Coppa del Mondo 2023, alla Coppa Europa 2023 ed agli altri eventi sportivi nazionali ed internazionali in programma dal mese di Ottobre 2022.

    2022/05/04 19:24

  • Aggiornate al mese di Aprile 2022 le statistiche sulla popolarità delle riviste di nautica italiane con il grafico delle percentuali di gradimento da parte dei lettori delle pubblicazioni mensili comprese nella consueta panoramica degli argomenti trattati nei numeri in edicola o in edizione digitale di: Bolina, il Gommone, Giornale della Vela, Nautica, Vela e Motore.

    2022/05/01 12:15

  • Remco Evenepoel trionfa nella Liegi-Bastogne-Liegi 2022

    Un fantastico Remco Evenepoel si è imposto oggi nella 108ª edizione della Liegi-Bastogne-Liegi, la Decana tra le grandi classiche di ciclismo la cui prima edizione si disputò addirittura nel 1892. Il giovane belga del Quick-Step Alpha Vinyl Team a 30 Km dal traguardo si è reso protagonista di uno scatto prodigioso su La Redoute, una delle mitiche côtes che caratterizzano la classica delle Ardenne, azione cui nessuno del gruppo dei migliori ha saputo o voluto rispondere. In un eccezionale progressione Evenepoel ha raggiunto ad uno a uno tutti i fuggitivi della prima ora, consolidando il proprio vantaggio sull'altra storica Côte de Roche aux Faucons ed involandosi così indisturbato verso il traguardo che tagliava a braccia alzate. La volata del gruppetto dei battuti giunti con 48 secondi di ritardo ha visto prevalere l'altro belga Quinten Hermans (Intermarché - Wanty - Gobert Matériaux) sul connazionale Wout Van Aert (Jumbo-Visma). La corsa è stata caratterizzata e condizionata da una terribile caduta generale a 60 Km dal traguardo che ha coinvolto buona parte del gruppo ed in particolare il francese campione del mondo Julian Alaphilippe finito nella scarpata contro un albero. Il primo a rendersi conto della gravità della situazione è stato il connazionale Romain Bardet che, pur militando in una squadra diversa, ha abbandonato la biciclitta per precipitarsi a soccorrere il compagno di nazionale in attesa dell'arrivo dell'ambulanza: gran bel gesto sicuramente. Una tripletta belga alla Liegi-Bastogne-Liegi mancava addirittura dal 1976 quando a salire sul podio furono nell'ordine Joseph Bruyère, Freddy Maertens e Frans Verbeeck. Non bene anche quest'oggi gli italiani, mai protagonisti della corsa, con i soli Diego Ulissi, Domenico Pozzovivo e Vincenzo Nibali giunti al traguardo con il gruppo principale a due minuti e mezzo dal vincitore mentre Damiano Caruso si è classificato addirittura con un ritardo di oltre 5 minuti.

    In occasione del successo di Remco Evenepoel nella Liegi-Bastogne-Liegi è stata aggiornata la classifica generale di tutti i 448 corridori che nella storia del ciclismo, dal 1892 ad oggi, abbiano conquistato almeno una delle cinque classiche monumento, oppure che si siano imposti in uno dei tre grandi giri a tappe, che abbiano indossato la maglia iridata di campione del mondo o che si siano fregiati del titolo di campione olimpico su strada. Il nostro Vincenzo Nibali è attualmente al 17° posto, primo tra i corridori ancora in attività insieme al britannico Christopher Froome entrambi con 7 successi. Il prossimo aggiornamento del palmarès storico è in programma per domenica 29 maggio 2022 al termine del Giro d'Italia 2022.

    2022/04/24 18:15

  • Archivio meteo storico giornaliero di Marzo 2022

    Archivio meteo storico giornaliero 1980-Marzo 2022 Immagine Meteosat del 2022/03/16 14:15 UTC © Eumetsat

    Aggiornato al mese di Marzo 2022 l'archivio delle temperature medie, massime, minime, vento, pioggia, pressione atmosferica, umidità relativa e di tutti gli altri dati meteorologici storici rilevati quotidianamente dal 1980 ad oggi presso le stazioni meteo situate nelle principali città italiane.

    2022/04/22 10:51

  • La Parigi-Roubaix 2022 è di Dylan Van Baarle

    L'Inferno del Nord è stato benevolo nei confronti del rappresentante dei Paesi Bassi Dylan Van Baarle della Ineos-Grenadiers che si è oggi imposto nella 119ª edizione della Parigi-Rubaix. Dopo l'ottimo secondo posto raggiunto due settimane fa nel Giro delle Fiandre 2022. il neerlandese si è reso nuovamente protagonista oggi con una perentoria progressione ad oltre 20 km dal traguardo cui nessuno degli altri favoriti della vigilia ha saputo resistere che lo ha portato al trionfo finale in un'edizione della "Regina delle Classiche" caratterizzata da tempo seccco e di conseguenza tanta polvere sui micidiali tratti in pavé comprendenti anche quest'anno settori mitici quali la Foresta di Arenberg, il Mons En Pévele ed il Carrefour de l'Arbre. La volata per il secondo posto nel velodromo di Roubaix ha visto il belga Wout Van Aert (Jumbo-Visma), al rientro alle gare dopo la guarigione dal Covid, precedere lo svizzero Stefan Küng (Groupama-FDJ) classificati nell'ordine con quasi due minuti di distacco dal vincitore mentre Mathieu Van Der Poel, l'altro grande favorito della vigilia e trionfatore nello scorso Giro delle Fiandre, non è andato oltre un deludente 9° posto ad oltre due minuti e mezzo dal connazionale. Non bene oggi gli italiani che potevano contare sulla presenza di Matteo Trentin, Davide Ballerini e soprattutto Filippo Ganna, quest'ultimo particolarmente sfortunato avndo dovuto mettere piede a terra svariate volte per forature, incidenti meccanici e cadute mentre si rendeva protagonista in testa alla gara. Come noto non ha potuto partecipare a causa di seri problemi cardiaci Sonny Colbrelli, splendido vincitore nel fango della scorsa edizione della Roubaix, posticipata all'autunno 2021 a causa della perdurante pandemia CoVid19. Anche questa edizione della Parigi-Roubaix ha visto un piccolo cambiamento di programma essendo stata spostata in avanti di una settimana prendendo il posto tradizionalmente occupato dalla Amstel Gold Race a sua volta anticipata alla scorsa una settimana.

    Con la vittoria di oggi nella Parigi-Roubaix di Dylan Van Baarle ha trovato posto nella classifica generale di tutti i 447 corridori che nella storia del ciclismo, dal 1892 ad oggi, abbiano conquistato almeno una delle cinque classiche monumento, oppure che si siano imposti in uno dei tre grandi giri a tappe, che abbiano indossato la maglia iridata di campione del mondo o che si siano fregiati del titolo di campione olimpico su strada. Il nostro Vincenzo Nibali, primo tra i corridori ancora in attività, è sempre al 17° posto insieme al britannico Christopher Froome entrambi con 7 successi. Il prossimo aggiornamento del palmarès storico è in programma per domenica 24 aprile 2022 al termine della Liegi-Bastogne-Liegi 2022.

    2022/04/17 21:00

  • FAQ, domande frequenti su meteo e clima

    Aggiornata la pagina che riassume gran parte delle più comuni FAQ (Frequently Asked Questions) con le risposte alle domande che vengono frequentemente rivolte al Cybernauta sulle tematiche riguardanti la meteorologia e la climatologia.

    2022/04/17 11:00

  • Bis di Mathieu Van Der Poel nel Giro delle Fiandre 2022

    Dopo il successo nel 2020 ed il secondo posto dello scorso anno Mathieu Van Der Poel (Alpecin-Fenix) si nuovamente imposto oggi nella 106ª edizione del Giro delle Fiandre. Il rappresentante dei Paesi Bassi è stato l'unico a tenere testa al favorito della vigilia, lo sloveno Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), protagonista della possente azione decisiva sull'ultima ascesa dell'Oude Kwaremont, uno dei mitici "muri" lastricati in pavé che caratterizzano la "Ronde". La coppia Van Der Poel-Pogacar ha lavorato in pieno accordo anche sul muro successivo, il Paterberg, e fino allo striscione dell'ultimo chilometro quando lo sloveno ha cessato di collaborare presumibilmente cercando di risparmiare le forze in uno sprint a due in cui sulla carta era probabilmente sfavorito. Il conseguente rallentamento ha agevolato il rinvenire della copia degli immediati inseguitori, l'altro neerlandese Dylan Van Baarle (Ineos-Grenadiers) ed il francese Valentin Madouas (Groupama-FDJ) che nella volata finale a quattro hanno beffato Pogacar piazzandosi nell'ordine alle spalle dell'imprendibile (e scaltro) Van Der Poel. Primo dei pochi (12) italiani in corsa è stato Luca Mozzato classificatosi ad oltre un minuto dal vincitore insieme al gruppo principale mentre non ha concluso la gara Alberto Bettiol, trionfatore nel Giro delle Fiandre 2019. Da segnalare purtropo l'assenza forzata di uno dei probabili grandi protagonisti della corsa, il belga Wout Van Aert fermato alla vigilia dal Covid.

    Con il successo odierno nel Giro delle Fiandre di Mathieu Van Der Poel è salito al 92° posto della classifica generale di tutti i 446 corridori che nella storia del ciclismo, dal 1892 ad oggi, abbiano trionfato in almeno una delle cinque classiche monumento, oppure che si siano imposti in uno dei tre grandi giri a tappe, che abbiano indossato la maglia iridata di campione del mondo o che si siano fregiati del titolo di campione olimpico su strada. Il nostro Vincenzo Nibali, primo tra i corridori ancora in attività, è sempre al 17° posto insieme al britannico Christopher Froome entrambi con 7 successi. Il prossimo aggiornamento del palmarès storico è in programma per domenica 17 aprile 2022 al termine della Parigi-Roubaix 2022.

    2022/04/03 18:00

  • Aggiornamento al mese di Marzo 2022 delle statistiche sulla popolarità delle riviste di nautica italiane con il grafico delle percentuali di gradimento da parte dei lettori delle pubblicazioni mensili presenti nel consueto confronto degli argomenti trattati nei numeri in edicola o in edizione digitale di: Bolina, il Gommone, Giornale della Vela, Nautica, Vela e Motore.

    2022/04/01 12:30

  • Alle 02:00 in punto di domenica notte, cioè alle 2022/03/27 01:00 UTC, ricordarsi di portare in avanti le lancette dell'orologio di 60 minuti. L'ora di sonno persa verrà recuperata dopo 217 giorni, ovvero domenica 30 ottobre quando alle 03:00, cioè alle 2022/10/30 02:00 UTC, tornerà in vigore l'ora solare. Per ulteriori dettagli è disponibile una tavola riepilogativa dei periodi di validità dell'ora legale in Italia negli ultimi 100 anni. Neanche quest'anno probabilmente sarà l'ultimo per il vigente regime dell'ora legale in Europa: la Commissione Europea a suo tempo presieduta da Jean-Claude Juncker infatti, su pressante spinta dei paesi nord-europei, propose l'abolizione del doppio passaggio annuale dall'ora solare a quella legale e viceversa invitando i paesi membri dell'Unione ad accordarsi su quale orario adottare per tutto l'anno. Il precedente Parlamento Europeo aveva indicato il 2021 come l'anno del cambio di regime, da concertare comunque con il Consiglio d'Europa. La nuova Commissione presieduta da Ursula von der Leyen da luglio 2019 non si è ancora espressa sulla materia certo di non primaria importanza soprattutto alla luce della perdurante pandemia CoVid19 in Europa ed in tutto il mondo cui quest'anno si aggiunge la scellerata guerra in Ucraina scatenata dalla Russia.

    2023/03/25 08:00

  • Archivio meteo storico giornaliero di Febbraio 2022

    Archivio meteo storico giornaliero 1980-Febbraio 2022 Immagine Meteosat del 2022/02/27 13:45 UTC © Eumetsat

    Aggiornamento al mese di Febbraio 2022 dell'archivio delle temperature medie, minime, massime, pioggia, vento, umidità relativa, pressione atmosferica e di tutti gli altri dati meteorologici storici rilevati quotidianamente dal 1980 ad oggi presso le stazioni meteo ubicate nelle maggiori città italiane.

    2022/03/21 16:55

  • Conclusa oggi sulle nevi di Courchevel-Meribel (Francia) la 56ª edizione della Coppa del Mondo di Sci Alpino che aveva preso il via il 23 ottobre 2021 sul ghiacciaio Rettenbach di Soelden (Austria) come da recente tradizione. In campo femminile il successo finale è andato per la quarta volta in carriera alla statunitense Mikaela Shiffrin che con 1493 punti nella classifica generale si è imposta sulla slovacca Petra Vlhova (1309 punti), vincitrice della scorsa edizione, mentre al terzo posto si è piazzata la nostra Federica Brignone (1055 punti) che ha fatto sua anche la Coppa di Super-G. Bene anche Sofia Goggia, sesta assoluta e vincitrice per il secondo anno consecutivo della Coppa di Discesa Libera. Entra nella Top-Ten anche Marta Bassino, decima assoluta e buon risultato anche di Elena Curtoni, dodicesima assoluta e seconda dopo la Brignone nella classifica di Super-G. Nel settore maschile ha trionfato lo svizzero Marco Odermatt, secondo lo scorso anno, che con 1639 punti si è lasciato alle spalle i norvegesi Aleksander Aamodt Kilde (1172 punti) e Henrik Kristoffersen (954 punti). Non bene anche quest'anno gli italiani visto che il nostro migliore rappresentante è stato Dominik Paris soltanto 8° in classifica generale e 3° nella classifica della Discesa Libera con due vittorie (Bormio e Kvitfjell). Per il resto soltanto un secondo posto di Luca De Aliprandini nel gigante dell'Alta Badia e due terzi posti di Giuliano Razzoli nello slalom di Wengen e sempre di Domink Paris nella seconda discesa di Kvitfjell. Troppo poco purtroppo. Di seguito tutti i vincitori del Globo di Cristallo distinti per genere e per specialità.

    Coppa del Mondo Maschile - Generale: Marco Odermatt (SUI) - Discesa Libera: Aleksander Aamodt Kilde (NOR) - Super-G: Aleksander Aamodt Kilde (NOR) - Slalom gigante: Marco Odermatt (SUI) - Slalom speciale: Henrik Kristoffersen (NOR) - Combinata: non disputata, Slalom parallelo: non assegnata.

    Coppa del Mondo Femminile - Generale: Mikaela Shiffrin (USA). Discesa Libera: Sofia Goggia (ITA) - Super-G: Federica Brignone (ITA) - Slalom gigante: Tessa Worley (FRA) - Slalom speciale: Petra Vlhova (SVK) - Combinata: non disputata, Slalom parallelo: non assegnata.

    2022/03/20 15:30

Proverbi e detti meteorologici

Il proverbio meteorologico del giorno, massime, detti e perle di saggezza popolare...
Salone Nautico di Genova

Spread BTP-Bund 10Y del 2024-04-12 18:00

Rendimento BTP3.73%
Rendimento Bund2.34%
SPREAD139
Massimo142
Minimo135
Precedente140

Spread BTP-Bund - Valore aggiornato in tempo reale del differenziale di rendimento (spread) ovvero della differenza del tasso d'interesse espressa in punti base tra i Buoni del Tesoro Poliennali italiani a 10 anni (BTP) e gli omologhi Titoli di Stato tedeschi (Bund).

Fonte: MTS

EURO - Tasso di cambio del 2024-04-12

USD Dollaro USA1.0652
GBP Sterlina inglese0.85424
CHF Franco svizzero0.9716
RUB Rublo russo
JPY Yen giapponese163.16
CNY Yuan Renminbi cinese7.7094

Tasso di cambio di riferimento delle principali valute estere nei confronti dell'Euro fissato quotidianamente intorno alle ore 14:00 UTC dalla Banca Centrale Europea di concerto con le Banche Centrali dei paesi Europei ed internazionali. La tabella dei tassi di riferimento riporta la quotazione contro l'Euro di ciascuna moneta considerata.

Fonte: BCE, Banca Centrale Europea
Riviste di nautica italiane
K16PC71-news