54.81.150.27 @ 2018/09/23 13:03:58
Salone Nautico Internazionale di Genova - Edizione n. 58 dal 20 al 25 Settembre 2018

il Cybernauta
Internet e dintorni

A cura di Paolo Ciraci:
consulenza informatica, meteorologia e nautica ed inoltre sport, tempo libero, turismo, enogastronomia, bricolage e termoidraulica. Ideazione, creazione e gestione di siti web, servizi Internet e social network, ICT/EDP manager & SEO.

Aggiornamento sito
2018/09/22 15:28

Il Ciclismo in Cifre - Vuelta a España 2018, statistiche, risultati e classifiche del 73░ Giro di Spagna

Ordine d'arrivo dell'ultima tappa

1. Elia Viviani (ITA)
2. Peter Sagan (SVK)
3. Giacomo Nizzolo (ITA)

Classifica generale della maglia rossa

1. Simon Philip Yates (GBR)
2. Enric Mas Nicolau (ESP)
3. Miguel Angel Lopez Moreno (COL)

Salone Nautico Internazionale di Genova 2018

Le ultime notizie in ambito clima e meteo, nautica, sport e tempo libero in collaborazione con gli amici di Pescetelli Impianti, Termoidraulica Coico, Coico+3 Articoli Termoidraulici e Termoidraulica Nigrelli, aziende di Roma specializzate nella fornitura, manutenzione ed installazione di impianti di climatizzazione, riscaldamento, condizionamento, gas e termoclima, caldaie, climatizzatori e pannelli solari termici e fotovoltaici.

Potete contattare il Cybernauta via e-mail: Mailto@cybernauta

Il Cybernauta è presente anche su Twitter: Twitter@cybernauta

Generalmente tutti ricevono una risposta purché l'argomento non sia già trattato tra le FAQ.

Novità e notizie n. 13

  • Lo Sci Alpino in Cifre - La Riesch torna al comando

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Si è concluso oggi con uno slalom speciale il trittico di gare ad Åre, Svezia. Dopo la doppietta dell'austriaca Anna Fenninger nei due slalom giganti dei giorni precedenti oggi ad imporsi tra i pali stretti è stata la statunitense Mikaela Shiffrin in una gara ai limiti della regolarità a causa delle pessime condizioni atmosferiche che hanno sfavorito molte atlete soprattutto quelle scese nella parte centrale della seconda manche. In ogni caso la ancora giovanissima campionessa del mondo e campionessa olimpica di Sochi 2014 si è imposta con la consueta autorevolezza lasciando i due gradini più bassi del podio alle svedesi Maria Pietilae Holmner ed Anna Swenn Larsson. Molto male come al solito le italiane con le sole Chiara Costazza (16ª) e Michela Azzola (22ª) che riescono a concludere la seconda manche. La Costazza è anche l'unica nostra rappresentante che parteciperà la prossima settimana alle finali di Lenzerheide, Svizzera, nello slalom speciale. Con la vittoria di oggi la Shiffrin si aggiudica anche per la seconda stagione consecutiva la Coppa del Mondo di specialità mentre nella classifica generale di Coppa del Mondo la tedesca Maria Hoefl-Riesch giunta settima, scavalca nuovamente l'austriaca Anna Fenninger rendendo le finali della prossima settimana assolutamente avvincenti ed imprevedibili nel risultato finale.

    2014/03/08 17:14

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Ted Ligety entra nella storia

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Sulla mitica Podkoren di Kranjska Gora, Slovenia, Ted Ligety ottiene un risultato che finora nessuno sciatore aveva mai raggiunto nello sci alpino. Con la vittoria odierna nello slalom gigante infatti lo statunitense è il primo nella storia a vincere sulla stessa pista e nella stessa specilità per ben sei volte. A contendere la vittoria al campione del mondo e campione olimpico di Sochi 2014 e stato oggi il veterano Benjamin Raich autore di una seconda manche strepitosa degna di uno dei più grandi gigantisti di tutti i tempi, non a caso vincitore quattro volte sulla Podkoren. Sul terzo gradino del podio è salito il giovane norvegese Henrik Kristoffersen che dopo le ottime prestazioni in slalom speciale si dimostra molto competitivo anche tra i pali larghi. Buona la prestazione degli italiani che in sei riescono ad andare a punti. Il migliore è risultato Roberto Nani che ottiene un brillante sesto posto. Alle finali di Lenzerheide, Svizzera, della prossima settimana saranno pertanto in quattro gli azzurri protagonisti dello slalom gigante, oltre a Nani si sono infatti qualificati Davide Simoncelli, Luca De Aliprandini e Manfred Moelgg. Per quanto riguarda la classifica generale di Coppa del Mondo non riesce all'austriaco Marcel Hirscher, oggi soltanto quarto, il sorpasso ai danni del norvegese Aksel Lund Svindall che si è difeso con i denti in una specialità non sua giungendo al 17° posto. E' comunque molto probabile che il cambio della guardia al vertice della classifica avvenga domani visto che è in programma uno slalom speciale, terreno fertile per Hirscher, ma in ogni caso l'esito delle finali della prossima settimana è assolutamente incerto.

    2014/03/08 16:25

  • Lo Sci Alpino in Cifre - E' Anna Fenninger la regina di Åre

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - L'austriaca Anna Fenninger si è aggiudicata oggi ad Åre, Svezia, il secondo slalom gigante consecutivo. Dopo la bella vittoria di ieri infatti, la vice campionessa olimpica della specialità a Sochi 2014, ha concesso il bis trionfando per la seconda volta tra i pali larghi. Sul secondo gradino del podio è salita la tedesca Viktoria Rebensburg, campionessa olimpica di slalom gigante a Vancouver 2010, mentre al terzo posto di è piazzata la svedese Jessica Lindell-Vikarby, l'attuale leader della classifica di Coppa del Mondo di specialità. Buona nel complesso la prestazione delle azzurre che in sette sono riuscite a classificarsi per la seconda manche ed in cinque si qualificano per le finali di specilità della prossima settimana. Migliore di tutte è stata la rediviva Manuela Moelgg (6ª) seguita da Nadia Fanchini (7ª) e Federica Brignone (8ª). Con la vittoria odierna la Fenninger balza al comando della classifica generale di Coppa del Mondo scavalcando la tedesca Maria Hoefl-Riesch mentre, nonostante diserti le competizioni da oltre un mese, mantiene il terzo posto la rappresentante del Liechtenstein Tina Weirather. Le finali di Lenzerheide, Svizzera, della prossima settimana si preannunciano pertanto estremamente incerte ed avvincenti.

    2014/03/07 19:35

  • Avvisi ai Naviganti in vigore in Italia

    Aggiornata al fascicolo quindicinale IIM n. 5 / 2014 la consultazione diretta della raccolta degli Avvisi ai Naviganti vigenti oggi in ciascuno dei 15 settori marittimi italiani. L'archivio aggiornato comprende ora 354 avvisi per 174 località.

    2014/03/07 17:38

  • Popolarità delle riviste nautiche italiane

    Aggiornato con i dati relativi al mese di Febbraio 2014 il grafico delle percentuali di gradimento delle riviste di nautica italiane partecipanti al consueto confronto mensile: Barche a Motore, Bolina, il Gommone, Motonautica, Nautica, Vela, Vela e Motore.

    2014/03/07 16:43

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Slalom gigante ad Åre, Svezia

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Si è disputato oggi lo slalom gigante femminile in origine previsto a Maribor, Slovenia, poi spostato a Kranjska Gora, sempre in Slovenia, per giungere quindi alla sede finale Åre, Svezia. La vittoria è andata all'austriaca Anna Fenninger protagonista di un'ottima seconda manche davanti alla francese Anemone Marmottan mentre sul gradino più basso del podio, protagoniste dell'ennesimo ex aequo di stagione, salgono la svizzera Lara Gut ed a sorpresa l'austriaca Eva Maria Brem interprete di una eccezionale seconda frazione di gara. Male purtroppo le italiane dopo una prima manche che ci aveva fatto ben sperare. Nadia Fanchini, seconda dopo la prima frazione di gara, incappa in un grave errore nella seconda e finisce 27ª mentre Federica Brignone conclude al 9° posto davanti a Manuela Moelgg 10ª. Con la vittoria di oggi la Fenninger consolida il suo secondo posto nella classifica generale di Coppa del Mondo ed inizia ad insidiare da vicino l'attuale leader, la tedesca Maria Hoefl-Riesch. Al terzo posto resta sempre la rappresentante del Liechtenstein Tina Weirather ancora misteriosamente assente dalle gare.

    2014/03/06 20:36

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Discesa a Crans-Montana, Svizzera

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Finalmente dopo, un mese di fermo, si muove anche la classifica generale di Coppa del Mondo femminile. Dopo il rinvio di ieri e la conseguente cancellazione definitiva della supercombinata, si è disputata oggi a Crans-Montana, Svizzera, la discesa libera con il successo, dopo ben cinque anni di digiuno, dell'austriaca Andrea Fischbacher. La campionessa olimpica in super-g a Vancouver 2010 si è imposta a sorpresa davanti alla connazionale Anna Fenninger ed alla campionessa olimpica in carica di Sochi 2014, la slovena Tina Maze. Grazie al secondo posto ottenuto oggi la Fenninger si porta al secondo posto della classifica generale di Coppa del Mondo scavalcando la rappresentante del Liechtenstein Tina Weirather. In ogno caso il primato della tedesca Maria Hoefl-Riesch sembra per il momento inattaccabile considerato anche il "ritorno" di Tina Maze che nel finale di stagione potrebbe sottrarre molti punti al tentativo dell'austriaca di quadagnare la testa della classifica. Male tutte le italiane in gara con la sola Daniela Merighetti (12ª) a classificarsi nelle prime quindici. La Merighetti insieme ad Elena Fanchini sono le uniche italiane a qualificarsi in discesa libera per le finali di Lenzerheide, Svizzera, in programma a partire dal 12 Marzo.

    2014/03/02 16:33

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Super-G a Kvitfjell, Norvegia

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Il trittico di gare veloci in programma a Kvitfjell, Norvegia, si è chiuso oggi con il Super-G che ha visto trionfare di nuovo il beniamino di casa Kjetil Jansrud che già si era imposto nella prima discesa libera di venerdi scorso. Sul secondo gradino del podio è salito lo svizzero Patrick Kueng mentre al terzo posto si è classificato l'austrico Matthias Mayer ripetendo così il risultato della discesa libera di ieri. E' finito invece ai piedi del podio il norvegese Aksel Lund Svindal che grazie a questo risultato riesce a conquistare per il terzo anno consecutivo la Coppa del Mondo di supergigante, la quinta in carriera, nonché ad incrementare il proprio vantaggio sull'austriaco Marcel Hirscher nella classifica generale di Coppa del Mondo. Il norvegese chiude così con un bottino di punti inferiore alle attese questo weekend casalingo che non lo ha mai visto salire sul podio a tutto vantaggio dell'austriaco che per tornare in testa avrà a disposizione il prossimo weekend a Kranjska Gora, Slovenia, dove sono in programma uno slalom gigante ed uno slalom speciale. Male gli italiani con il solo Matteo Marsaglia (9°) nei primi dieci classificati risultato che comunque non consente al nostro rappresentante, secondo lo scorso anno nella classifica di super-g dietro a Svindall, di partecipare alla finale di Lenzerheide, Svizzera, a cui invece prenderanno parte Peter Fill, Christof Innerhofer e Werner Heel.

    2014/03/02 15:27

  • Confronto delle riviste nautiche di Marzo 2014

    Panoramica mensile degli argomenti trattati nel numero in edicola e/o in versione digitale dalle principali riviste italiane del settore nautico: Barche a Motore, Bolina, il Gommone, Motonautica, Nautica, Vela, Vela e Motore. In archivio è disponibile il confronto delle riviste di nautica di Febbraio 2014 e dei mesi precedenti.

    2014/03/01 19:50

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Rinviata la discesa di Crans Montana

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Il programma odierno della Coppa del Mondo prevedeva oggi la discesa libera femminile di Crans Montana, Svizzera. La partenza è stata più volte rinviata nel corso della giornata a causa delle scarse condizioni di visibilità nella sezione intermedia ed in quella finale del tracciato fino alle 14:00, orario limite per lo svolgimento della gara, quando la FIS è stata costretta a spostare l'evento a domani, con partenza prevista alle ore 10:00, in sostituzione della prevista supercombinata che di conseguenza viene cancellata definitivamente dal momento che non ci sono altre date possibili prima delle finali in programma a partire dal prossimo 12 Marzo a Lenzerheide, Svizzera.

    2014/03/01 16:15

  • Lo Sci Alpino in Cifre - 2ª discesa libera a Kvitfjell, Norvegia

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Le condizioni meteorologiche leggermente migliorate hanno consentito lo svolgimento della seconda discesa libera in programma oggi a Kvitfjell, Norvegia, su un tracciato più lungo ed impegnativo di quello estremamente ridotto di ieri. Vittoria per il canadese Erik Guay, non inserito fra i favoriti della vigilia ma che comunque non è estraneo a risultati prestigiosi. Sul secondo gradino del podio è finito a sorpresa il francese Johan Clarey mentre il recente campione olimpico della specialità di Sochi 2014, l'austriaco Matthias Mayer, si è piazzato al terzo posto. Il vincitore delle discesa di ieri, il norvegese Kjetil Jansrud, non è andato oltre il quinto posto mentre l'altro norvegese Aksel Lund Svindal finisce sesto, guadagnando 40 punti che gli consentono di riprendere la testa della classifica generale di Coppa del Mondo, superando l'austriaco Marcel Hirscher che comunque avrà a propria disposizione il gigante e lo slalom in programma nel prossimo weekend a Kranjska Gora, Slovenia. Domani a Kvitfjell è previsto un Super-G dove Svindal potrebbe ulteriormente aumentare il proprio vantaggio sull'austriaco anche se le tre gare veloci in programma questo weekend dovevano risultare sulla carta molto più favorevoli al norvegese che, comunque, ieri ha conquistato matematicamente la Coppa del Mondo di discesa libera per il secondo anno consecutivo. Tra gli italiani i migliori sono risultati Dominik Paris (9°) e Werner Heel (10°). Il vice-campione olimpico di Sochi, Christof Innerhofer non va oltre il 15° posto, preceduto anche oggi da Silvano Varettoni che con il 13° posto riesce a garantirsi il punteggio necessario per partecipare alle finali in programma a Lenzerheide, Svizzera, a partire dal 12 Marzo.

    2014/03/01 15:10

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Discesa libera a Kvitfjell, Norvegia

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Riprende il calendario della Coppa del Mondo di Sci Alpino dopo la pausa delle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014. In programma oggi a Kvitfjell, Norvegia, una discesa libera maschile, recupero di quella cancellata a St. Moritz, Svizzera, a sua volta recupero di quella cancellata a Garmisch-Partenkirchen, Germania. Finalmente l'evento si è disputato, anche se su un tracciato ridotto quasi della metà per poco più di un minuto di gara a causa delle pessime condizioni meteorologiche che nei giorni precedenti avevano impedito agli atleti di provare, come da regolamento, il percorso. Sul traguardo si sono imposti ex aequo il norvegese Kjetil Jansrud, cui evidentemente l'aria di casa fa bene visto che sulla stessa pista aveva già trionfato due anni fa per la prima volta in Coppa del Mondo ed l'austriaco Georg Streitberger che così ottiene la sua prima vittoria in discesa libera che va ad aggiungersi agli altri due successi in super-g. Al terzo posto a sorpresa si è classificato lo statunitense Travis Ganong mentre il favorito Aksel Lund Svindal non riesce a guadagnare punti pesanti per la classifica generale di Coppa del Mondo dove il norvegese resta ancora dietro al leader austriaco Marcel Hirscher. Il quinto posto ottenuto comunque gli consente a Svindal di conquistare matematicamente la Coppa del Mondo di specialità per il secondo anno consecutivo. Male gli italiani il migliore dei quali è risultato Silvano Varettoni (9°) davanti a Dominik Paris (10°). L'argento olimpico Christof Innerhofer, su una pista oltremodo penalizzante per le sue caratteristiche, si è piazzato al 14° posto. Oltre il 20° posto tutti gli altri azzurri in gara.

    2014/02/28 17:00

  • Le Olimpiadi in Cifre - Archivio dei risultati olimpici

    Tutti i numeri delle Olimpiadi - Con la conclusione dei giochi olimpici invernali di Sochi 2014 si è proceduto come di consueto all'aggiornamento completo dell'archivio storico dei risultati olimpici (oltre 500 nuovi record) ed all'elaborazione delle relative tabelle statistiche (oltre 1000) per ciascuno degli 88 paesi partecipanti e per tutti i 98 eventi e gare suddivisi in 15 discipline sportive.

    2014/02/26 18:14

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Statistiche delle Olimpiadi

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Aggiornate le tavole statistiche riepilogative di ciascuna specialità dello sci alpino con il medagliere ed i risultati conseguiti da ciascun paese partecipante alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014.

    2014/02/26 18:10

  • Avvisi ai Naviganti vigenti in Italia

    Aggiornata al fascicolo quindicinale IIM n. 4/2014 la consultazione diretta della raccolta degli Avvisi ai Naviganti in vigore oggi in ciascuno dei 15 settori marittimi italiani. L'archivio aggiornato comprende ora 363 avvisi per 175 località.

    2014/02/25 12:50

  • Le Olimpiadi in Cifre - Italia 22ª e senza medaglie d'oro

    Tutti i numeri delle Olimpiadi - Una toccante e suggestiva cerimonia ha chiuso la XXIIª edizione dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014. Dopo 16 giorni di gare si iniziano a stilare i primi bilanci della spedizione azzurra che conclude la sua partecipazione Olimpica con un "bottino", si fa per dire, di due medaglie d'argento e sei medaglie di bronzo che ci relega al 22° posto in classifica e senza medaglie d'oro. Non succedeva addirittura dal 1980 che i nostri rappresentanti non salissero sul gradino più alto del podio nelle Olimpiadi Invernali. Il medagliere italiano di Sochi 2014 è uno dei peggiori di sempre, dopo Squaw Valley 1960 (un bronzo), Innsbruck 1964 (un argento e tre bronzi) e Lake Placid 1980 (due argenti). A mitigare la delusione per il risultato azzurro complessivo poco valgono le tante "medaglie di legno" dei nostri atleti finiti ai piedi del podio ma in ogni caso spiccano le prestazioni individuali di alcuni nostri rappresentanti. Addirittura commovente Carolina Kostner che finalmente riesce ad ottenere la medaglia olimpica che ancora mancava alla sua fulgida carriera. Leggendario Armin Zoeggeler che entra nella storia delle Olimpiadi per aver conquistato almeno una medaglia in sei edizioni consecutive. Ed ancora i grandi Christof Innerhofer e Arianna Fontana cui si aggiungono le staffette di biathlon e short track tutti autori di prestazioni eccezionali anche se purtroppo i Tomba, Compagnoni, Di Centa e Belmondo non nascono tutti gli anni... speriamo.

    2014/02/23 19:30

  • Le Olimpiadi in Cifre - Mario Matt, il ruggito del vecchio leone

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - E' Mario Matt, classe 1979, il campione olimpico dello slalom speciale maschile che ha concluso oggi il programma dello sci alpino ai Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014. A 35 anni dunque il campione austriaco riece finalmente a conquistare la medaglia d'oro olimpica, la prima in assoluto della sua lunga carriera che lo ha visto anche due volte campione del mondo della specialità, a St. Anton 2001 e Åre 2007. La medaglia d'argento è andata al favorito della vigilia, l'altro austriaco Marcel Hircher, attuale leader della classifica generale di Coppa del Mondo, protagonista di un'opaca prestazione nella prima manche che ha reso vano il pur brillante tentativo di recupero nella seconda frazione di gara. Medaglia di bronzo per l'astro nascente dello slalom speciale, il giovane norvegese Henrik Kristoffersen, protagonista di una stagione in crescendo che lo ha visto salire per la prima volta sul gradino più alto del podio di Coppa del Mondo a Schladming il 28 Gennaio scorso. Per soli 5 centesimi di secondo finisce invece ai piedi del podio il nostro Stefano Gross, terzo al termine della prima manche, che purtroppo non è riuscito a confermarsi nella seconda, complice il tracciato assurdo designato "a suo modo" dal "solito" Ante Kostelic e soprattutto le condizioni della neve del tutto inadeguate ad una evento importante quale uno slalom olimpico. Male gli altri tre azzurri in gara, con Patrick Thaler che non riesce a concludere la prima manche mentre Manfred Moelgg e Giuliano Razzoli, campione olimpico in carica, finiti nelle retrovie nella prima frazione di gara non riescono a concludere la seconda prova.

    2014/02/22 18:40

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Mikaela Shiffrin regina dello slalom

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Come da pronostico la giovane statunitense Mikaela Shiffrin si è aggiudicata con disinvoltura ed autorevolezza la medaglia d'oro dello slalom speciale che ha concluso il programma femminile dello sci alpino alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014. A soli 18 anni dunque la Shiffrin ha già conquistato il titolo di campionessa del mondo (Schladming 2013), la Coppa del Mondo 2013 della specialità ed ora l'alloro olimpico. La medaglia d'argento è andata all'austriaca Marlies Schild cui non è riuscito il tentativo, molto probabilmente l'ultimo, di conquistare la medaglia d'oro olimpica, l'unico trofeo mancante alla sua fenomenale carriera di slalomista, una tra le più grandi di tutti i tempi. Medaglia di bronzo per l'altra austriaca Kathrin Zettel, da anni tra le protagoniste del circo bianco ma che finora non era riuscita ad ottenere nessuna medaglia ai Giochi Olimpici. Finisce ai piedi del podio Maria Hoefl-Riesch, campionessa olimpica in carica ed attuale leader della classifica generale di Coppa del Mondo, che si deve pertanto accontentare delle due medaglie ottenute in questa edizione delle Olimpiadi Invernali, oro nella Supercombinata e argento nel Super-G. Assolutamente disastrosa la presenza italiana alla gara cui partecipavamo con due sole rappresentanti, Chiara Costazza e Federca Brignone, che non hanno terminato la seconda manche dopo aver concluso la prima nelle retrovie, confermando pertanto come lo slalom sia la specilità femminile più bisognosa di interventi radicali da parte della FISI e del CONI.

    2014/02/21 18:45

  • Le Olimpiadi in Cifre - Ted Ligety Re del Gigante

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - Grande vittoria per Ted Ligety nello slalom gigante dei Giochi Olimpici Invernali di Sochi 2014. Lo statunitense è diventato così il primo sciatore non europeo ad aggiudicarsi la medaglia d'oro nella più tecnica delle specialità dello sci alpino. Il campione del mondo 2011 e 2013 ed ultra favorito della vigilia ha preceduto sul traguardo il francese Steve Missillier che con una eccezionale seconda manche è riuscito a conquistare la medaglia d'argento a sopresa, visto che in carriera non era mai riuscito a salire sul podio dello slalom gigante, cosa che invece gli era riuscita nello slalom speciale. La medaglia di bronzo è andata all'altro francese Alexis Pinturault, uno dei possibili pronosticati sul podio, mentre l'altro favorito della vigilia, l'austriaco Marcel Hirscher non riesce ad avvantaggiarsi del tracciato "anti-Ligety" disegnato dal proprio commissario tecnico e si deve accontentare della classica "medaglia di legno". Molto deludente la prestazione degli italiani con Luca De Aliprandini classificato all'11° posto e Davide Simoncelli, che ci aveva fatto sperare in una medaglia dopo il terzo posto ottenuto nella prima manche, si rende protagonista di una seconda frazione disastrosa che lo relega in 17ª posizione. Gli altri due azzurri in gara, Manfred Moelgg e Roberto Nani, non hanno concluso la seconda manche.

    2014/02/19 14:40

  • Lo Sci Alpino in Cifre - Gigante femminile a Tina Maze

    Tutti i numeri dello Sci Alpino - In una giornata avversata dalle condizioni meteorologiche con pioggia e nebbia, la slovena Tina Maze vince la sua seconda medaglia d'oro nelle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014 aggiudicandosi con autorevolezza la prova di slalom gigante. Evidentemente il cambio di allenatore a stagione avviata ha giovato molto alla campionessa slovena considerato lo scarso rendimento finora in Coppa del Mondo (una sola vittoria). Sul secondo gradino del podio è salita l'austriaca Anna Fenninger che aggiunge così una medaglia d'argento a quella d'oro conquistata nel Super-G. Medaglia di bronzo per la tedesca Viktoria Rebensburg, già campionessa della specialità a Vancouver 2010, che così riscatta una stagione finora molto deludente soprattutto per motivi di salute. Non ha partecipato la tedesca Maria Hoefl-Riesch, già vincitrice di una medaglia d'oro e una d'argento in Supercombinata e Super-G ed attuale leader nella classifica generale di Coppa del Mondo. Assente anche la rappresentante del Liechtenstein Tina Weirather che così lascia Sochi senza aver partecipato a nessuna gara con molti interrogativi sulle motivazione dei suoi forfait. Dopo averci fatto sperare in una medaglia finisce invece ai piedi del podio la nostra Nadia Fanchini che era terza dopo la prima manche. Altra azzurra che ha concluso la gara è stata Francesca Marsaglia classificatasi al 16° posto con un onorevole 4° tempo nella seconda manche. Fuori subito nella prima manche Federica Brignone con distorsione al ginocchio e fuori nella seconda manche Denise Karbon molto probabilmente alla sua ultima Olimpiade della carriera.

    2014/02/18 12:55

Proverbi e detti meteorologici

Il proverbio meteorologico del giorno, massime, detti e perle di saggezza popolare...
Salone Nautico Internazionale di Genova

Spread BTP-Bund 10Y del 2018-09-21 17:29

Rendimento BTP2.67%
Rendimento Bund0.46%
SPREAD221
Massimo224
Minimo219
Precedente224

Spread BTP-Bund - Valore aggiornato in tempo reale del differenziale di rendimento (spread) ovvero della differenza del tasso d'interesse espressa in punti base tra i Buoni del Tesoro Poliennali italiani a 10 anni (BTP) e gli omologhi Titoli di Stato tedeschi (Bund).

Fonte: il Sole 24 Ore e MTS

EURO - Tasso di cambio del 2018-09-21

USD Dollaro USA1.1759
GBP Sterlina inglese0.89400
CHF Franco svizzero1.1228
RUB Rublo russo78.5108
JPY Yen giapponese132.44
CNY Yuan Renminbi cinese8.0503

Tasso di cambio di riferimento delle principali valute estere nei confronti dell'Euro fissato quotidianamente intorno alle ore 14:00 UTC dalla Banca Centrale Europea di concerto con le Banche Centrali dei paesi Europei ed internazionali. La tabella dei tassi di riferimento riporta la quotazione contro l'Euro di ciascuna moneta considerata.

Fonte: BCE, Banca Centrale Europea
Riviste di nautica italiane
K16PC71-news